single-ambasciatore
DESCRIZIONE

Corrado di Giacomo, quarta generazione di una famiglia di artigiani orafi, nasce a Roma nel 1953. La passione per la progettazione e la realizzazione di gioielli lo accompagna da sempre.
Studia Economia all’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma e a 24 anni inizia la sua attività sindacale. Collabora alla fondazione della Camera del Gioiello di Roma, di cui diviene poi presidente, e assume incarichi amministrativi presso il gruppo orafi di Upla Confartigianato.
Nel 1992 è tra gli organizzatori della mostra “I tesori di San Pietroburgo” a Castel Sant’Angelo. Dal 2004 al 2006 è Curatore della mostra “Castellani e i gioielli archeologici italiani”, presso il Bard Graduate Center di New York e presso il Museo di Valle Giulia a Roma.
Dal 2012 assume la carica di Console Camerlengo dell’Università e Nobil Collegio degli Orefici Gioiellieri ed Argentieri dell’Alma Città di Roma, dopo essere stato per 12 anni Conservatore del suo Archivio Storico, uno dei più antichi e completi d’Europa. In questi anni Corrado di Giacomo si è impegnato a dare una visione internazionale all’Università, intessendo collaborazioni con istituti esteri (specialmente in Russia), avviando corsi e stage formativi, partecipando e organizzando concorsi internazionali di gioielleria.

Bottega Franchi

Saper fare, creatività e innovazione

Artista poliedrico, orafo, scultore, argentiere, Fausto Maria Franchi racchiude in se la fantasia e la spontaneità di un bambino con le mani di un ...

Artista poliedrico, orafo, scultore, argentiere, Fausto Maria Franchi racchiude in se la fantasia e la spontaneità di un bambino con le mani di un Maestro Artigiano consacrato alle belle arti. La sua bottega oggi diretta dal figlio Enrico incarna il sapere del fare unito alla creatività ed alla innovazione nel campo orafo; oro, argento, bronzo, smalto sono gli elementi utilizzati con un denominatore comune: il ben fatto.

Crescenzi

L’Alta Gioielleria per eccellenza

Non è facile imporsi puntando esclusivamente sulla qualità ed esclusività, ma quasi cento anni fa Ubaldo Crescenzi iniziò un percorso che lo ...

Non è facile imporsi puntando esclusivamente sulla qualità ed esclusività, ma quasi cento anni fa Ubaldo Crescenzi iniziò un percorso che lo portò ad affermarsi a livello internazionale proprio grazie a queste caratteristiche. Proseguire nel solco tracciato dal Ubaldo sarebbe stato estremamente difficile per chiunque. In un mondo quasi esclusivamente maschile, negli anni '60 Nunzi e Marina, le giovanissime figlie di Ubaldo, riuscirono in questa impresa grazie al loro entusiasmo e al loro coraggio. Quando anche la terza generazione convalida la determinazione e la passione per l'Alta Gioielleria non abbiamo scampo: Crescenzi è l’Alta Gioielleria!