Cerca:
Cerca solo:
Totale: 50 risultati.

Bottega Fagnola

via Orvieto 19 Torino - Torino
Luciano Fagnola è un Maestro rilegatore e restauratore di fama internazionale. Nel 1981 ha rilevato la Bottega Rocchetti dove lavorava, attiva dal 1955 nel centro storico di Torino. Grazie alle sue competenze e intuizioni ne ha ampliato l'attività, includendo nella produzione la cartotecnica, la legatoria artistica e di design, il restauro e la conservazione. Oggi la Bottega è in grado di soddisfare una gran varietà di richieste ed è un punto di riferimento per notai, fotografi, agenzie di comunicazione, bibliografi, biblioteche, musei e archivi. Per la qualità e la raffinatezza dei suoi prodotti Bottega Fagnola è apprezzata da appassionati e professionisti da tutto il mondo. Nel corso della sua carriera, Luciano Fagnola ha ricevuto premi e riconoscimenti, ha partecipato a numerose mostre e ha collaborato con artisti di livello internazionale. Inoltre, insieme alla figlia Paola, svolge da anni attività di promozione, divulgazione e formazione professionale con istituzioni e associazioni culturali.

leggi

Mycupoftea

Dopo anni di esperienza nel settore del lusso, Flavia Muzi Falconi ha ideato a Roma nel 2006 il progetto Mycupoftea, per promuovere e valorizzare la creatività dell’artigianato italiano. Prendendo spunto dall'espressione inglese “my cup of tea” - la cosa giusta per me - ha dato vita insieme ad alcune collaboratrici a un nuovo format espositivo, in grado di uscire dai soliti schemi. Per celebrare l'inizio di ogni stagione, tre volte all'anno, vengono organizzati eventi popup nelle più belle ed eleganti location della Capitale. In questi salotti nobili, le creazioni di artigiani di nicchia ed emergenti vengono esaltate e messe in mostra per appassionati e potenziali acquirenti. Atmosfere chic ma informali, in cui oltre all'esposizione di prodotti vengono presentati progetti innovativi e organizzati dibattiti sui temi dell'artigianalità, della qualità e della creatività. Parallelamente a questi popup events, Mycupoftea mette a disposizione del suo network di artigiani servizi di consulenza nell’ambito del marketing e della comunicazione. ...

leggi

La Cucitoria

Via Disciplini 4 Milano - Milano
La Cucituria è un piccolo atelier nel centro storico di Milano dove Sonja Tagliavini, la proprietaria, accoglie le clienti tra centinaia di abiti e tessuti. Nel laboratorio adiacente esperte sarte realizzano a mano i progetti della stilista, sotto la sua diretta supervisione. I suoi capi sono essenziali e raffinati, per donne di classe e dinamiche, si ispirano alla moda degli anni Sessanta e contengono contaminazioni etniche. Ma ciò che rende veramente speciale Sonja Tagliavini è l’approccio personale con la cliente che, accolta come un'amica, viene guidata passo passo nella scelta del modello più adatto. L'abito viene poi confezionato su misura nel tessuto e nel colore preferiti. L'obiettivo è sempre quello di valorizzare l’immagine e, se necessario, creare un nuovo stile.

leggi

Pariani

Abbiamo incontrato il signor Aurelio Mutinelli, Presidente della Selleria Pariani, per farci raccontare la sua storia e quella della sua azienda, storica realtà milanese che diede vita alla prima sella moderna del mondo. Quando ha inizio la storia della Selleria Pariani? All'inizio del Novecento Adolfo Pariani aveva un negozio di abbigliamento e articoli inglesi a Milano, a due passi dal Duomo. Lavorando con degli ottimi artigiani, decise di iniziare a confezionare selle e accessori per conto proprio, per non doverli importare dall'Inghilterra. In quegli anni Federico Caprilli, ufficiale di Cavalleria a Pinerolo, stava mettendo a punto un nuovo sistema per montare a cavallo differente da quello inglese che si usava all'epoca, che permetteva all'animale di effettuare il movimento più naturale possibile. Il signor Pariani si propose di collaborare per costruire un modello di sella che si adattasse al nuovo sistema e il tenente Caprilli accettò. Fu così che nacque nel 1905 il modello Pinarolo, dalla cittadina piemontese sede della famosa Scuola di Cavalleria, ed ebbe inizio la storia della Selleria Pariani.

leggi

Bottega Vestita

Via Santa Sofia 23 Grottaglie - Taranto
Casa Vestita si trova a Grottaglie, storico distretto artigianale in provincia di Taranto, ed è considerata una location d'eccellenza nella zona per il suo splendido giardino ottocentesco e per gli splendidi oggetti esposti. La famiglia Vestita è rappresentata oggi da tre fratelli, che tramandano l'antica tradizione della ceramica: Carmelo modella l'argilla, Mimmo decora i manufatti e Antonio, ingegnere, collabora alla realizzazione di progetti più complessi. Nella loro bottega in via Santa Sofia realizzano pezzi unici dai colori splendenti, che recuperano forme tipiche del territorio e le rinnovano per adattarsi al gusto contemporaneo. Come il pumo, portafortuna tipico di Grottaglie che è possibile trovare sui balconi delle dimore storiche e moderne della città: un bocciolo decorato con foglie d’acanto simbolo della primavera e della rinascita della natura. Photo credit: Dario Garofalo – www.italia-sumisura.it

leggi

Nicolò Morales

Corso Principe Amedeo di Savoia 28 Caltagirone - Catania
Depositario della millenaria tradizione ceramica di Caltagirone, Morales si definisce un curioso sperimentatore delle arti visive. A soli cinque anni aveva già “le mani in pasta” ed esprimeva la sua creatività in forme e colori. Oggi ha un suo laboratorio nel centro storico della cittadina siciliana dove dà forma a vasi, lucerne, piatti e oggetti d'arte sacra. Nel negozio annesso sono esposti sia i tipici vasi antropomorfi della tradizione calatina che sue interpretazioni d'avanguardia, oltre alle riproduzioni di protomaioliche del XIII secolo. Ogni creazione è espressione di lavoro manuale ed intellettuale, di sentimento e di emozioni. Apprezzato da designer italiani e stranieri, ha collaborato in particolar modo con l'architetto Ugo La Pietra, con il quale sono nate splendide collezioni. Photo credit: Dario Garofalo – www.italia-sumisura.it

leggi

Buongiorno Ceramica!

Buongiorno Ceramica è il lungo week-end dedicato alla ceramica italiana: tre giorni alla scoperta della ceramica artistica e artigianale, tra antiche tradizioni e nuove sensibilità. Il 2, 3 e 4 giugno 2017 sono previste in tutta Italia aperture straordinarie di botteghe, forni e musei, visite guidate, laboratori, attività per bambini e performance dal vivo; ma anche incontri, musica e cibo. Una mobilitazione della creatività e del saper fare artigiano che coinvolge ben 37 città su tutto il territorio nazionale. Un'occasione imperdibile per conoscere da vicino i ceramisti e cimentarsi in prima persona nella creazione di un’opera al tornio, nella modellazione e nella decorazione dell’argilla. Buongiorno Ceramica è un progetto promosso da AiCC – Associazione Italiana Città della Ceramica e organizzato insieme ad Artex. Per maggiori informazioni visitate il sito www.buongiornoceramica.it

leggi

Sofia Morelato

Via Carlo Vidua, 28 Torino - Torino
Sofia Morelato ha studiato arte orafa presso la Scuola d'Arte e Mestieri di Vicenza e l'Istituto d'Arte Castelmassa; successivamente ha conseguito la laurea in Design del Gioiello e dell'Accessorio all'Istituto Europeo di Design di Torino. Sotto il suo marchio, SofiaM., realizza gioielli tramite tecniche orafe tradizionali, impiegando metalli preziosi e pietre preziose o semipreziose. Dalla sua esperienza, o dal disegno dei suoi clienti, nascono creazioni originali e innovative nelle forme, grazie a un'accurata ricerca di design unita alla tradizione orafa artigiana.

leggi

Peluc Store

via Giovanni Battista Morgagni Milano - Milano
Camilla Magnani ha sempre avuto l'interesse per la moda e per la sartoria. Dopo la laurea in Design della Moda e dopo aver approfondito le varie tecniche con corsi professionali di sartoria e modellistica, ha aperto il suo laboratorio a Milano nel 2014. In questo spazio luminoso accoglie i suoi clienti, offrendo prodotti e servizi di qualità, artigianali e altamente personalizzabili. È possibile infatti scegliere tra i modelli in esposizione, riprodurre o modificare capi del proprio guardaroba oppure farsi disegnare abiti su misura. Ogni prodotto firmato Peluc Store è realizzato a mano e curato nei minimi dettagli, scegliendo i migliori tessuti e i pattern più fantasiosi.  ...

leggi

"Tra Arte e Moda": Ferragamo racconta la storia e la cultura dello stile

Il 19 maggio dello scorso anno La Fondazione Ferragamo ha inaugurato a Firenze la mostra "Tra Arte e Moda", che si concluderà il 7 aprile 2017. Si tratta di un vasto progetto espositivo che ha come obiettivo l'analisi delle forme di dialogo tra il mondo dell'arte e quello della moda, che in epoca Moderna hanno fatto registrare contaminazioni, sovrapposizioni e collaborazioni di grande spessore culturale: dalle esperienze dei Preraffaelliti a quelle del Futurismo, dal Surrealismo al Radical Fashion. Il percorso museale spazia in cinque sedi espositive: oltre al Museo Salvatore Ferragamo, promotore e organizzatore del progetto, sono coinvolti la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, le Gallerie degli Uffizi (la Galleria d’Arte Moderna e la Galleria del Costume di Palazzo Pitti), il Museo Marino Marini e, a Prato, il Museo del Tessuto. Partendo dal lavoro di Salvatore Ferragamo, affascinato e ispirato dalle avanguardie artistiche del Novecento, si finisce per interrogarsi sul rapporto dei due mondi nell’industria culturale contemporanea: si tratta di due fenomeni distinti o siamo invece di fronte a un fluido gioco di ruoli? Le opere in mostra provengono dalle più importanti collezioni al mondo: dall’abito realizzato negli anni Trenta da Elsa Schiaparelli in collaborazione con Salvador Dalí, all’abito di Yves Saint Laurent ispirato ai dipinti di Piet Mondrian. Altrettanto significativi il trittico di Yasumasa Morimura "La source", l’installazione di ritratti fotografici di Andy Warhol "Altered images" o l’opera "Fertility" di Keith Haring, in arrivo da una collezione privata.

leggi

Pitti Mosaici

Piazza de Pitti, 23r Firenze - Firenze
La tradizione artistica della famiglia de Filippi ha origine nel XIX secolo. Nonno Emilio I si specializzò a Parigi nella scultura del marmo e suo figlio Ernesto portò avanti l'attività nell'ambito dell'architettura monumentale, religiosa e residenziale. Il nipote Emilio II, detto Ilio, si trasferì a Firenze per studiare la tecnica delle “Pietre Dure” e questo, insieme al saper fare ereditato dalla famiglia, gli ha permesso di esprimere la sua versatile creatività nella gioielleria, nel mosaico artistico, nell'architettura e nel design. Oggi lo studio d'arte Pitti Mosaici realizza interi progetti residenziali su misura in tutto il mondo, rievocando le atmosfere e lo stile del Rinascimento. Con la stessa competenza e passione, gli artisti del laboratorio danno vita a mosaici in commesso fiorentino che colpiscono per la loro bellezza.

leggi

Onerati

Via Il Prato, 69 Firenze - Firenze
La ditta Onerati di Firenze è nata nel 1980 ed è specializzata nella riparazione di strumenti musicali a fiato e a percussione. Oggi essa rappresenta un punto di riferimento nel panorama italiano per i professionisti del settore. Il laboratorio è in grado di reperire strumenti da tutto il mondo e offre la possibilità di provare quelli in esposizione, compresa la piccola collezione di strumenti storici, e di noleggiarli per gruppi e orchestre. Negli anni ha ospitato incontri con esperti e produttori di livello internazionale e sono state instaurate varie collaborazioni con scuole medie ed elementari locali. In particolare il progetto SaràBanda, nato nel 2003 in collaborazione con Yamaha Musica Italia, ha permesso a circa 2000 ragazzi di entrare a far parte di una banda musicale.  ...

leggi

Nerdi

Vicolo Marzio, 2 Firenze - Firenze
Nella Casa dell'Orafo di Firenze vicino a Ponte Vecchio, dove la famiglia Medici volle riunire i migliori orafi fiorentini, ha sede dal 1948 il laboratorio Nerdi. Un ambiente semplice e autentico, che è rimasto invariato nel tempo. Qui gioielli, stemmi araldici e simboli nobiliari vengono realizzati, restaurati e lavorati con tecniche antiche, per essere rinnovati e personalizzati su commissione dei clienti. Questi oggetti in oro, argento e pietre preziose nascono dalla creatività e dalla passione di artigiani che da secoli tramandano questa preziosa eredità artigiana, fin dall'età rinascimentale. Un patrimonio che affascina e si rinnova continuamente.

leggi

Alessandro Dari

Via di S. Niccolò, 115R Firenze - Firenze
Maestro orafo, gioielliere, scultore e musicista, Alessandro Dari lavora nel suo museo-bottega nel cuore di Firenze: un palazzo storico di grande valore culturale. Al suo interno, oltre all'attività produttiva, tiene corsi di oreficeria ed espone più di 900 pezzi unici. Erede di una tradizione famigliare secentesca, i suoi gioielli si rifanno allo stile Etrusco, Classico, Gotico e Rinascimentale e le sue collezioni sono ispirate a temi innovativi, tra cui l'anatomia e l'architettura. Nel libro “Il misticismo nelle forme” viene raccontata la nascita delle sue opere, a cui sono state dedicate numerose mostre internazionali ed esposizioni personali, e la profonda filosofia che lo guida. Professore onorario presso la facoltà di Architettura dell'Università di Firenze, nel 2006 viene nominato artista scelto del Vaticano.

leggi

Aprosio & Co.

Via del Moro, 75 Firenze - Firenze
Dalla creatività di Ornella Aprosio, nel 1993 apre a Firenze il laboratorio Aprosio & Co., specializzato nella creazione di luminosi gioielli in perline di vetro di Murano e cristalli di Boemia. Collane, bracciali, orecchini, spille e borsette evocano nel negozio di Via del Moro un'atmosfera di sfavillante bellezza, ispirata al mondo della natura ed espressione di una femminilità senza tempo. Oltre agli ornamenti e agli accessori moda, il laboratorio produce anche un'esclusiva linea di manufatti per la decorazione di interni, come tende impreziosite da perline, cuscini e finissimi scialli tessuti con cachemire e cristallo. Le collezioni Aprosio & Co. sono presentate ogni anno in anteprima a Parigi.

leggi

AquaFlor

Borgo Santa Croce, 6 Firenze - Firenze
Visitare il negozio AquaFlor a Firenze è un'esperienza unica. Un viaggio olfattivo in una bottega dal fascino antico, in cui materie prime naturali e rare vengono miscelate per creare profumi, creme per il corpo, saponi biologici e bagni vegetali. Nel Salotto delle Essenze, su eleganti scaffali di legno, sono conservate più di 1500 essenze odorose, che rievocano ricordi e sogni di terre lontane: la rosa di Taif, il sandalo di Mysore, iris fiorentino, incensi dell'Oman, ... Su appuntamento, è possibile accedere a un servizio esclusivo: il “Rituale del Profumiere”. Un percorso guidato in cui il “Maestro”, fra un tè, una parola e un’essenza rara, crea un profumo ispirato alla personalità del cliente. Il servizio è disponibile anche per aziende, per le quali vengono progettati veri e propri loghi olfattivi. Scoprite altre profumerie artigiane fiorentine, nell'articolo di Maria Pilar Lebole

leggi

Filistrucchi

Via Giuseppe Verdi, 9 Firenze - Firenze
Filistrucchi è una storica bottega artigiana, la più antica di Firenze. La sua nascita risale al 1720, quando la parrucca era un accessorio in voga tra i nobili, per assecondare le crescenti esigenze sceniche del teatro. Trucchi, parrucche, barbe, baffi e toupet vengono realizzati su misura, lavorando capelli naturali e impiegando tecniche sia tradizionali che moderne. Da questa bottega sono passati i migliori artisti del mondo e ancora oggi Filistrucchi lavora dietro le quinte dei più importanti teatri italiani e stranieri: il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro Comunale di Firenze e di Bologna, La Fenice di Venezia, lo Stabile di Genova, il Metropolitan di New York, l'Opera di Boston... Inoltre, collabora da anni con il mondo del cinema e della televisione alla realizzazione di numerosi film e documentari.

leggi

Fondazione Lisio Arte della Seta

Via Benedetto Fortini, 143 Firenze - Firenze
Giuseppe Lisio apre nel 1906 a Firenze il suo primo laboratorio e negozio di tessuti. In poco tempo si afferma sui mercati italiani e internazionali, intessendo rapporti con i massimi esponenti della cultura e dell'arte del tempo, come Gabriele D'Annunzio, e conquistando il gusto di regnanti, nobili, ambasciatori e cariche ecclesiastiche. Oggi, nei suoi laboratori, vengono progettati e creati tessuti dai motivi sia tradizionali sia contemporanei, anche collaborando con importanti case di moda. La lavorazione è interamente svolta a mano, impiegando seta, filati preziosi e materiali innovativi. Inoltre, vengono effettuati anche interventi di restauro e riproduzione di tessuti antichi e costumi d'epoca. La Fondazione Lisio promuove la conoscenza dell'arte tessile attraverso corsi di formazione, pubblicazioni e iniziative culturali, potendo vantare un vasto archivio storico di modelli.

leggi

SauveSimen

Via Vigevano, 25 Milano - Milano
Emanuela Sauve e Cristina Simen si sono conosciute presso l'Institut Supérieur de Peinture Van Der Kelen di Bruxelles, dove si sono diplomate nel 1989. Da questa esperienza è nata una solida amicizia e la collaborazione professionale che dura ancora oggi con successo. Nel 2010 hanno aperto il loro studio-showroom SauveSimen a Milano, che ha anche una sede a Roma. Emanuela e Cristina, infatti, lavorano spesso a distanza su differenti lavori, completandosi e cooperando all'occorrenza. Dipingono trompe l'oeil o murales su pareti di locali pubblici, negozi, case private e spazi per bambini, decorano mobili, tingono tessuti e restaurano soffitti. Nel tempo si sono specializzate nella riproduzione di finti marmi e finti legni, dipinti con tecniche ad olio o ad acqua. La loro nuova collezione di accessori per la tavola e di complementi d'arredo nasce dall'amore per l'arte africana e per il design nordico e comprende sottopiatti, sottobicchieri, ceramiche e pochette personalizzabili con motivi geometrici e colori esotici.

leggi

Francesca Fossati

via Raiberti, 5 Monza - Monza e della Brianza
Francesca Fossati è una fashion designer che crea nel suo atelier milanese abbigliamento di alta sartoria. Per le sue collezioni si ispira a un'idea di donna dalla forte personalità, che non si accontenta dell'offerta omologata presente sul mercato ma desidera parlare di sé attraverso i capi che indossa. Gli abiti sono confezionati su misura, non solo sul corpo della cliente ma anche in base alla sua personalità, cercando di risaltare attraverso forme e colori l'unicità che risiede in ogni donna. Il brand si distingue per la sartoria di pregio, valorizzata dalla scelta di materiali di qualità e dalla professionalità artigianale italiana, dove i dettagli sono espressione della miglior manifattura del nostro Paese.

leggi