Cerca:
Cerca solo:
Totale: 50 risultati.

Cristiano Pagnini

Via maggio 76/r Firenze - Firenze
Cristiano Pagnini è uno dei più rinomati maestri orafi italiani. Le sue opere si pongono a confine tra arte e gioielleria, possono essere indossate come gioielli o ammirate come vere e proprie sculture. Senza basarsi su disegni preparatori, interviene sulla materia utilizzando tecniche antiche, assecondando la creatività del momento e ottenendo risultati imprevedibili: forme audaci e drammatiche, ma al contempo ricche di fascino e armonia. Il suo stile unico è caratterizzato da un approccio organico e i segni delle lavorazioni lasciati sulla superficie di ogni creazione rappresentano la firma del suo lavoro. Tra le commissioni più importanti ricevute negli anni, vi sono il restauro del Tabernacolo della cattedrale di Cagliari, datato XVII secolo, e la creazione di un calice in oro e pietre preziose per Papa Benedetto XVI.

leggi

Elena Boffi

Piazza Sant Milano - Milano
Elena Boffi proviene da una famiglia di pellettieri, che per tre generazioni hanno disegnato e prodotto accessori di lusso, ma la sua passione è sempre stata l'oreficeria. Ereditando dai suoi predecessori manualità e creatività, si diploma alla Scuola Orafa Ambrosiana di Milano e inizia a realizzare gioielli con pietre e materiali preziosi, avviando così la sua carriera. Le sue creazioni con le pietre e l'argento ricordano gli ornamenti delle dame rinascimentali, piene di poesia e raffinatezza, mentre quelle in bronzo e argento sono sculture contemporanee lavorate con la tecnica della cera persa. Oggetti fatti con amore e passione, che trasmettono questi sentimenti anche a chi li indossa. Ogni gioiello è un pezzo unico, interamente fatto a mano da Elena, e tutti i materiali sono anallergici.

leggi

Bottega Vestita

Via Santa Sofia 23 Grottaglie - Taranto
Casa Vestita si trova a Grottaglie, storico distretto artigianale in provincia di Taranto, ed è considerata una location d'eccellenza nella zona per il suo splendido giardino ottocentesco e per gli splendidi oggetti esposti. La famiglia Vestita è rappresentata oggi da tre fratelli, che tramandano l'antica tradizione della ceramica: Carmelo modella l'argilla, Mimmo decora i manufatti e Antonio, ingegnere, collabora alla realizzazione di progetti più complessi. Nella loro bottega in via Santa Sofia realizzano pezzi unici dai colori splendenti, che recuperano forme tipiche del territorio e le rinnovano per adattarsi al gusto contemporaneo. Come il pumo, portafortuna tipico di Grottaglie che è possibile trovare sui balconi delle dimore storiche e moderne della città: un bocciolo decorato con foglie d’acanto simbolo della primavera e della rinascita della natura. Photo credit: Dario Garofalo – www.italia-sumisura.it

leggi

Nicolò Morales

Corso Principe Amedeo di Savoia 28 Caltagirone - Catania
Depositario della millenaria tradizione ceramica di Caltagirone, Morales si definisce un curioso sperimentatore delle arti visive. A soli cinque anni aveva già “le mani in pasta” ed esprimeva la sua creatività in forme e colori. Oggi ha un suo laboratorio nel centro storico della cittadina siciliana dove dà forma a vasi, lucerne, piatti e oggetti d'arte sacra. Nel negozio annesso sono esposti sia i tipici vasi antropomorfi della tradizione calatina che sue interpretazioni d'avanguardia, oltre alle riproduzioni di protomaioliche del XIII secolo. Ogni creazione è espressione di lavoro manuale ed intellettuale, di sentimento e di emozioni. Apprezzato da designer italiani e stranieri, ha collaborato in particolar modo con l'architetto Ugo La Pietra, con il quale sono nate splendide collezioni. Photo credit: Dario Garofalo – www.italia-sumisura.it

leggi

Claudia Frignani

Via Maroncelli 12 Milano Milano - Milano
Claudia Frignani ha fondato Wunderkammer Studio nel 1993, collaborando a lungo con i suoi fratelli Nicola e Mattia. Con loro ha portato avanti un'intensa attività di sperimentazione con svariati materiali, ma da qualche anno la sua grande passione è la ceramica. Nella casa-laboratorio di Milano realizza pezzi unici dalle linee e dai colori rubati alla natura, che rielabora attraverso una personale ricerca estetica. Lavorando a mano blocchi di argilla cruda, dà forma a splendidi vasi che arricchisce con scaglie, foglie e nervature, delineando textures tridimensionali. Dopo una lenta essiccazione e una decina di giorni di cottura, i vasi sono pronti per essere smaltati e cotti per l'ultima volta. Un lento processo creativo che parte da un materiale povero per ottenere un oggetto prezioso, in un raffinato equilibrio tra arte e design.

leggi

Sergio Mazzola

Via Cisis 26 Udine - Udine
Il Maestro Sergio Mazzola è tra i padri fondatori della scuola orafa udinese. Oggi questa tradizione è rappresentata da ben tre generazioni: il Maestro, le figlie Clarice e Paola e i nipoti Dario e Marta. Nel loro laboratorio vengono creati gioielli, oggetti d'arte e d'arredamento impiegando le più sofisticate tecniche di lavorazione, traendo ispirazione da modelli dell'oreficeria longobarda. Argento e pietre preziose vengono accostati ad elementi poveri e non convenzionali quali osso, pietre, gesso, bucce d'arancia, "scus" di mais e tante altre textures naturali, a ricordare la primitiva funzione ornamentale del gioiello. Dal primo disegno alla produzione, il cliente viene seguito passo dopo passo in un percorso di ricerca e progettazione, per arrivare alla realizzazione di opere uniche e su misura.

leggi

Buongiorno Ceramica!

Buongiorno Ceramica è il lungo week-end dedicato alla ceramica italiana: tre giorni alla scoperta della ceramica artistica e artigianale, tra antiche tradizioni e nuove sensibilità. Il 2, 3 e 4 giugno 2017 sono previste in tutta Italia aperture straordinarie di botteghe, forni e musei, visite guidate, laboratori, attività per bambini e performance dal vivo; ma anche incontri, musica e cibo. Una mobilitazione della creatività e del saper fare artigiano che coinvolge ben 37 città su tutto il territorio nazionale. Un'occasione imperdibile per conoscere da vicino i ceramisti e cimentarsi in prima persona nella creazione di un’opera al tornio, nella modellazione e nella decorazione dell’argilla. Buongiorno Ceramica è un progetto promosso da AiCC – Associazione Italiana Città della Ceramica e organizzato insieme ad Artex. Per maggiori informazioni visitate il sito www.buongiornoceramica.it  ...

leggi

Claudia Marchioni

Via Carlo Pisacane, 11 Firenze - Firenze
Da oltre dieci anni Claudia Marchioni realizza bijoux unici nella città di Firenze, la cui storia artistica è sempre stata per lei grande fonte di ispirazione. I suoi Gioielli Metropolitani sono disegnati per donne dinamiche ed eleganti, da indossare nella vita di tutti i giorni. La sua ricerca creativa la porta a sperimentare l'uso di varie tecniche e l'accostamento di materiali molto diversi tra loro: piccole strutture in bronzo e ottone si intrecciano con materiali tessili e plastici, alternando forme organiche e geometriche. Uno stile unico che dà vita a una bigiotteria nuova, classica e innovativa, che stupisce ma non distoglie. Claudia Marchioni ha partecipato a molti eventi di design contemporaneo a Firenze “Visioni”, in occasione della Mostra Internazionale dell'Artigianato.

leggi

Eleonora Ghilardi

via Massimo Azeglio, 14 Lodi - Lodi
Eleonora Ghilardi è una ceramista e fashion designer che realizza sculture artistiche, complementi d'arredo e gioielli contemporanei. La sua creatività trova piena espressione nella modellazione della porcellana, che tinge e plasma con padronanza in forme plastiche ed eleganti. Nelle nuove collezioni “Secret gardens” e “Forest”, a questo candido materiale abbina un elemento del tutto inaspettato: il lichene. Inserito nel gioiello crea un connubio estetico che porta chi lo indossa a prendersene cura e a esporlo in casa, come un piccolo complemento d'arredo. Le sue opere sono presenti in collezioni private italiane e straniere e hanno raccolto riconoscimenti e premi in vari concorsi. I suoi gioielli sono stati selezionati per importanti mostre, tra cui “Gioielli alla moda” del 2016, presso il Palazzo Reale di Milano.  ...

leggi

Sofia Morelato

Via Carlo Vidua, 28 Torino - Torino
Sofia Morelato ha studiato arte orafa presso la Scuola d'Arte e Mestieri di Vicenza e l'Istituto d'Arte Castelmassa; successivamente ha conseguito la laurea in Design del Gioiello e dell'Accessorio all'Istituto Europeo di Design di Torino. Sotto il suo marchio, SofiaM., realizza gioielli tramite tecniche orafe tradizionali, impiegando metalli preziosi e pietre preziose o semipreziose. Dalla sua esperienza, o dal disegno dei suoi clienti, nascono creazioni originali e innovative nelle forme, grazie a un'accurata ricerca di design unita alla tradizione orafa artigiana.

leggi

Di Giacomo 1870

Via Boezio, 37 Roma - Roma
Già nel 1870 la famiglia di Giacomo realizzava preziosi orologi incisi a mano, decorati con smalti e pietre preziose. Oggi Di Giacomo 1870 è uno studio di oreficeria riconosciuto in tutto il mondo, che collabora con importanti firme dell'alta gioielleria nella creazione di prodotti e nel restauro di opere d'arte antiche. Ogni gioiello viene ideato e realizzato interamente nei laboratori romani. La produzione è versatile e all'avanguardia ed è in grado di adattarsi ai disegni e alle esigenze di ogni committenza. Il Maestro Corrado di Giacomo, ultimo erede di questa preziosa tradizione, è Camerlengo dell'Università e Nobil Collegio degli Orefici di Roma, la più antica istituzione del settore al mondo: le sue origini risalgono agli inizi del XV secolo.

leggi

Alessandro Dari

Via di S. Niccolò, 115R Firenze - Firenze
Maestro orafo, gioielliere, scultore e musicista, Alessandro Dari lavora nel suo museo-bottega nel cuore di Firenze: un palazzo storico di grande valore culturale. Al suo interno, oltre all'attività produttiva, tiene corsi di oreficeria ed espone più di 900 pezzi unici. Erede di una tradizione famigliare secentesca, i suoi gioielli si rifanno allo stile Etrusco, Classico, Gotico e Rinascimentale e le sue collezioni sono ispirate a temi innovativi, tra cui l'anatomia e l'architettura. Nel libro “Il misticismo nelle forme” viene raccontata la nascita delle sue opere, a cui sono state dedicate numerose mostre internazionali ed esposizioni personali, e la profonda filosofia che lo guida. Professore onorario presso la facoltà di Architettura dell'Università di Firenze, nel 2006 viene nominato artista scelto del Vaticano.

leggi

Pierluca

Via Italia, 25 Albissola Marina - Savona
Nel 1953 “Bepi” Pierluca Mazzotti fondò ad Albisola Capo, in provincia di Savona, la bottega Ceramiche Pierluca, che terminò la produzione nel 1963. Clara Biagi e “Bepi” Mazzotti hanno riavviato l'attività nel 1989, insieme a Dario Bevilacqua che ne è diventato il titolare. Grazie alla creatività del loro ufficio stile, oltre a riproporre gli stili classici della tradizione ligure risalenti al XVII secolo, hanno avviato importanti collaborazioni con artisti e designer internazionali, che ne hanno innovato le forme e i colori. La loro produzione è caratterizzata da un equilibrio tra estetica e funzionalità e da un forte richiamo culturale, come nella collezione Futurismo 3.0 che racconta e riporta alla memoria l’esperienza del Secondo Futurismo. L'attenzione alla tradizione e l'approccio contemporaneo testimoniano la volontà della manifattura Pierluca di garantire un futuro a uno dei comparti storici dell'artigianato Made in Italy.

leggi

Studio Forme

Via di Santa Cecilia, 15 Roma - Roma
Lo Studio Forme è stato fondato a Roma nel 1973 da Giorgio Funaro e Rita Rivelli. Al suo interno convivono sia l'attività produttiva sia quella conservativa e di restauro. La formazione culturale, la conoscenza delle tecniche storiche e la continua sperimentazione sono alla base del loro lavoro. Il laboratorio si avvale dell'esperienza decennale di operatori interni e di collaboratori esterni di alto livello, tecnici specializzati e ricercatori. Con il passare del tempo sono state raccolte le competenze necessarie per affiancare al restauro la produzione artistica di manufatti in ceramica e vetro, grazie anche al coinvolgimento di artisti eccellenti di fama internazionale. Inoltre lo Studio fa largo uso di strumenti multimediali per presentare i progetti culturali inerenti i "mestieri" di cui si occupa. A questo proposito, il progetto "Enciclopedia multimediale delle Arti e Mestieri" ha ricevuto nel 1996 il Premio Pirelli per la diffusione delle Scienze.

leggi

Mirko Pancaldi

Via Ascanio Sforza, 51 Milano - Milano
Mirko Pancaldi si è laureato in Architettura a Milano nel 1997. Non si definisce un designer ma un artigiano dell'arredamento, in grado di combinare nelle sue creazioni tecniche di lavorazione tradizionali e cultura del design contemporaneo. Dopo aver realizzato i suoi primi arredi, inizia a collaborare con importanti studi di architettura italiani e stranieri. Nella sua produzione sperimenta l'uso di vari materiali, tecniche e stili, creando una gran varietà di mobili, carte da parati e tappeti. Oltre alla progettazione su misura e alla consulenza di arredo, Mirko Pancaldi offre ad aziende e marchi italiani servizi di comunicazione e brand identity.

leggi

Peppino Campanella

via Conversano, 9 Bari - Bari
Nato nel magnifico borgo marittimo di Polignano a Mare, in provincia di Bari, Peppino Campanella si trasferisce a Firenze dove si laurea in Architettura nel 1988. Tornato al suo paese d'origine, inizia quasi per gioco a realizzare lampade assemblando pietre, conchiglie, metalli e frammenti di vetro. Quest'ultimo materiale ispira particolarmente la sua creatività, portandolo a sperimentare e a ricercare effetti luminescenti di forte impatto visivo. Le sue lampade, infatti, non sono fatte per illuminare ma per decorare e creare atmosfera, evocando attraverso il vetro i colori del mare, del cielo, dell'aurora e del tramonto. Nel suo laboratorio di Polignano affacciato sul mare, oltre alle sue creazioni, espone opere e complementi d'arredo di altri artisti, trasformando lo spazio produttivo in una vera e propria wunderkammer. Lontano dalla critica e dal mercato dell’arte, Peppino Campanella deve la sua fama unicamente alla passione per il proprio lavoro e a una tenace autopromozione. Le sue lampade hanno fatto il giro del mondo, sono esposte presso le mostre più esclusive e sono apparse in numerose opere teatrali e film italiani.

leggi

Emblema Opificio

Corso Alessandro Volta, 279 Terzigno - Napoli
Giuseppe e Francesco Emblema sono figli d'arte di Salvatore, famoso artista concettuale. Nel loro laboratorio di Terzigno, ai piedi del Vesuvio, plasmano la materia traendo ispirazione dalla natura. La loro ricerca si focalizza sulla sperimentazione con pietre derivate da impasto lavico, dando forma all'essenza stessa del territorio vesuviano attraverso lapilli, pozzolane, sabbie, schiume e derivati pircoclastici. A queste pietre si sono aggiunte poi le fusioni in metallo, per la creazione di arredi di uso quotidiano o di sculture artistiche. Nelle loro ultime sperimentazioni, i materiali tradizionali si intrecciano con strutture vegetali, derivate dall'essiccazione, taglio e modellazione di foglie e cortecce.  ...

leggi

Rosa Maria Villani

Nata a Napoli, Rosa Maria Villani inizia il suo percorso da giovanissima nel contesto della Zecca dello Stato, con il diploma alla Scuola dell’Arte della Medaglia e la laurea in Storia dell’Arte alla Sapienza di Roma. Nel 1991 entra a far parte della Zecca come incisore bozzettista e dal 1993 collabora direttamente con il coordinatore dei settori artistici della Zecca, Laura Cretara, già sua docente durante gli studi alla Scuola dell'Arte della Medaglia. Nel 2001 comincia la sua attività didattica, che la porta a diventare curatrice di un nuovo corso di restauro e docente del corso di modellazione. Oggi si occupa dell'organizzazione della Scuola e della direzione artistica dei progetti didattici, inclusi quelli rivolti alle attività produttive e alla ricerca creativa di prodotto. Nel corso della sua carriera, oltre a dedicarsi ai restauri di opere numismatiche in metallo e in cera, Rosa Maria Villani ha svolto un'intensa attività di ricerca e ha offerto il suo contributo in numerose pubblicazioni, convegni e docenze esterne. La storia della Scuola, la formazione della Zecca unitaria e il rapporto tra arte e mestieri d’arte nel contesto della produzione manifatturiera sono stati i principali oggetti dei suoi approfondimenti.  ...

leggi

Iudici

Via Pio la Torre, 3 Caltagirone - Catania
La famiglia Iudici conserva una storia che ha attraversato più di tre secoli e che oggi rappresenta la manifattura più longeva dalla Sicilia. Da inizio Novecento le sue ceramiche si sono affermate nella tradizione moderna come esempio di stile nel territorio siciliano e mediterraneo. Alessandro, figlio della nona generazione, dopo aver viaggiato per anni all'estero ha deciso di tornare nella sua terra con un'idea rivoluzionaria: recuperare la più antica tradizione della famiglia per innovare le forme ripetitive del presente. Oggi, lui e suo fratello Marco disegnano, realizzano e decorano oggetti semplici della vita quotidiana, impiegando tecniche antiche e preparando gli smalti in laboratorio, utilizzando la sabbia raccolta dalle campagne limitrofe. I loro piatti, fischietti, caraffe e vasi antropomorfi raccontano storie, modi di dire o abitudini del popolo siciliano attraverso uno stile contemporaneo.

leggi

Fratelli Antonini

Via Petrarca, 1/A Maniago - Pordenone
Antonio e Luigi Antonini fondarono la ditta Fratelli Antonini nel 1929 a Maniago, in provincia di Pordenone. Qui ha origine l'antichissima tradizione della lavorazione di lame e coltelli, che questi abili fratelli artigiani hanno deciso di seguire. Oggi nell'azienda si producono principalmente coltelli professionali da cucina, vari utensili per l'apicoltura e una nuova linea di articoli da regalo. Le lame e i manici, a eccezione di quelli in plastica, vengono accuratamente lavorati a mano uno a uno con metodi tradizionali. I prodotti sono apprezzati sia in Italia che all'estero per la loro bellezza formale e la loro perfezione tecnica. Photo credits: Dario Garofalo – www.italia-sumisura.it

leggi