Dopo una laurea in ingegneria elettronica e 15 anni nel settore industriale, Nicola Tessari ha deciso di seguire la sua vera passione: la lavorazione artigianale del legno massello.
Nicola progetta e realizza interamente ogni pezzo, collaborando talvolta con architetti e designer. Nel suo laboratorio di Schio, tra le valli vicentine, impiega utensili e tecniche della falegnameria tradizionale, rifinendo le forme manualmente per farsi guidare dalla sua sensibilità creativa.
L’idea che lo ispira è quella di costruire oggetti dotati di un’anima, lontani dalle logiche del mercato globale, pensati con amore e creati con dedizione per durare e distinguersi. Sulle loro superfici è possibile scorgere il segno imperfetto lasciato dalla mano umana, rimasto non velato per raccontare la genesi e il senso autentico di ciascun prodotto.

VALUTA ANCHE TU QUESTO ARTIGIANO

recensioni

  • QUALITÀ ARTIGIANALE
  • AUTENTICITÀ e ORIGINALITÀ
  • COMPETENZA E PROFESSIONALITÀ
  • ATMOSFERA E AMBIENTE
Foto del profilo di Facebook
anna mainenti febbraio 2019
Artista de legno

Le sue creazioni sono uniche e vive. Racchiudono leggerezza, organicità e naturalezza. Un maestro nella lavorazione del legno.

renata bonetti febbraio 2019
sculture in legno

Le opere di Nicola Tessari sono delle vere e proprie sculture, pezzi in legno quasi poetici, realizzati a regola d'arte, fondendo creatività ed alta ...

Le opere di Nicola Tessari sono delle vere e proprie sculture, pezzi in legno quasi poetici, realizzati a regola d'arte, fondendo creatività ed alta abilità nella loro realizzazione. Facilmente inseribili anche in proposte d'arredo moderno.

Foto del profilo di Facebook
marcello bianchin febbraio 2019
maestro del legno!

Nicola Tessari fa opere che trasudano passione, studio, ricerca costante della semplicità. Mai banali, racchiudono tra le loro fibre il tempo ...

Nicola Tessari fa opere che trasudano passione, studio, ricerca costante della semplicità. Mai banali, racchiudono tra le loro fibre il tempo impiegato nel concepirle e realizzarle. Pezzi unici che dovrebbero stare in un museo.

Alessandro Romagnolo febbraio 2019
Artista del legno

Nicola sceglie un tronco o un pezzo di legno, lo studia e poi decide che cosa farne, o meglio cosa vede nascosto dentro la materia. Più è contorta ...

Nicola sceglie un tronco o un pezzo di legno, lo studia e poi decide che cosa farne, o meglio cosa vede nascosto dentro la materia. Più è contorta e sofferente, maggiori le possibilità di ottenere un esemplare interessante. Ho acquistato uno dei suoi primi vasi: un doppio incavo davvero armonioso, in cui l’imperfezione, voluta, di un nodo del legno rende l’opera unica. Davvero spicca sull’arredamento moderno di casa mia.

Foto del profilo di Facebook
franco fabris febbraio 2019
Essenzialità ed essenza

Ascolto, pensiero e manualità. Niente è casuale. Con intelligente umiltà Nicola sa ascoltare il committente, leggerne le aspirazioni e il non ...

Ascolto, pensiero e manualità. Niente è casuale. Con intelligente umiltà Nicola sa ascoltare il committente, leggerne le aspirazioni e il non detto, contestualizzare l'idea dell'opera nell'ambiente dove andrà ad inserirsi. Elabora proposte, le discute interagendo. Osserva la materia, l'essenza nella sua unicità, e crea, con sapiente artigianalità, le sue opere. Così naturali e lineari. Protagoniste in contesti caldi e moderni. Possiedo una coppia di sgabelli in larice e, quando non li uso, li accosto alla parete, godendone della naturalezza e della sinuosità. Autentico piacere per gli occhi.

Foto del profilo di Facebook
lorenzo tomiello marzo 2019
Raccontare il legno

Quando penso alle opere di Nicola, mi vengono in mente i racconti di un artista delle parole, Mario Rigoni Stern. Anche Nicola, come Mario, sa ...

Quando penso alle opere di Nicola, mi vengono in mente i racconti di un artista delle parole, Mario Rigoni Stern. Anche Nicola, come Mario, sa raccontare il legno, sa prendere da ogni diverso tipo di albero ciò che esso stesso vuole offrire: colore o trasparenza, resistenza o flessibilità, perfezione o imperfezione. “E’ grande il popolo degli alberi sparso dalle paludi alle vette, dai climi torridi a quelli gelidi; innumerevoli alberi sulla terra in migliaia di specie… Se loro non ci fossero non ci sarebbe vita. Nessuna vita”. Mario Rigoni Stern