Massimo Bertin lavora l’argilla da più di dieci anni: comincia scoprendo, quasi per caso, la tecnica raku. A partire da quel momento inizia un viaggio di sperimentazione di tecniche e materiali. Di recente, con il laboratorio Primo Fuoco a Lonato del Garda, vicino a Brescia, lascia il lavoro di informatico per fare della sua passione una vera professione e diventare ceramista. La sua tecnica prediletta è il tornio, la materia il grès: è così che foggia oggetti d’uso quotidiano, elementi per la cucina e per la tavola, quali bicchieri, tazze, piatti e ciotole, che poi decora e smalta con motivi semplici. I suoi pezzi hanno uno stile regolare, pulito e minimal, l’ispirazione viene dalla cultura orientale, mentre ogni oggetto è artigianale e unico. Nell’atelier tiene anche corsi di ceramica base e tornio.

VALUTA ANCHE TU QUESTO ARTIGIANO
recensioni
  • QUALITÀ ARTIGIANALE
  • AUTENTICITÀ e ORIGINALITÀ
  • COMPETENZA E PROFESSIONALITÀ
  • ATMOSFERA E AMBIENTE