Cerca:
Cerca solo:
Totale: 44 risultati.

I'M - Italian Mosaic

Via Martiri della Libertà 468 Sanremo - Imperia
Elisa Lonetti e Roberto Hamed sono due giovani artigiani, che dopo il diploma presso la Scuola Mosaicisti del Friuli di Spilimbergo hanno deciso di aprire il loro studio I'm – Italian Mosaic a Sanremo. Grazie all'altissima preparazione tecnica acquisita, realizzano opere d'arte classiche e moderne, rivestimenti e complementi d'arredo originali con abilità, sensibilità estetica e passione. Il loro obiettivo è di recuperare l'antica tradizione del mosaico per reinterpretarla in chiave contemporanea, talvolta sperimentando e fondendo materiali tradizionali con quelli più inusuali, che trovano nel mosaico un nuovo senso. Elisa e Roberto seguono il cliente in ogni fase del progetto, instaurando un dialogo creativo. Ogni prodotto è accompagnato da un certificato che ne attesta l'autentica artigianalità.

leggi

Elena Boffi

Piazza Sant Milano - Milano
Elena Boffi proviene da una famiglia di pellettieri, che per tre generazioni hanno disegnato e prodotto accessori di lusso, ma la sua passione è sempre stata l'oreficeria. Ereditando dai suoi predecessori manualità e creatività, si diploma alla Scuola Orafa Ambrosiana di Milano e inizia a realizzare gioielli con pietre e materiali preziosi, avviando così la sua carriera. Le sue creazioni con le pietre e l'argento ricordano gli ornamenti delle dame rinascimentali, piene di poesia e raffinatezza, mentre quelle in bronzo e argento sono sculture contemporanee lavorate con la tecnica della cera persa. Oggetti fatti con amore e passione, che trasmettono questi sentimenti anche a chi li indossa. Ogni gioiello è un pezzo unico, interamente fatto a mano da Elena, e tutti i materiali sono anallergici.

leggi

Fiera dell'artigianato artistico della Sardegna

Torna l’appuntamento con l’artigianato sardo d'eccellenza con la 56^ edizione della Fiera dell'Artigianato artistico della Sardegna: un'edizione rinnovata e ricca di opere di artigiani provenienti da tutta l'isola. L'inaugurazione avverrà il 28 luglio a Mogoro, con una serata ricca di arte, musica e cultura locale. La Fiera resterà aperta fino al 3 settembre, sarà possibile ammirare e acquistare le opere di più di novanta artigiani (tra cui la Cooperativa Su Trobasciu) nei settori della tessitura, legno, ceramica, metalli, vetro, coltelleria, oreficeria, intreccio, pelletteria e ricamo. ...

leggi

Daniela Ronchetti

Via dei Sabelli 165/b Roma - Roma
“La grande officina” è il nome del laboratorio di gioielleria di Daniela Ronchetti, aperto nel 1995 insieme al marito Giancarlo nel quartiere San Lorenzo a Roma. Sempre alla ricerca di nuove contaminazioni, Daniela prende ispirazione dalla natura e dalla meccanica, due mondi apparentemente opposti ma che trovano nelle sue creazioni un punto di incontro. Spesso utilizza componenti riciclati, come microchip e cuscinetti a sfera, e vengono accostati tra loro materiali diversi: dall'oro al legno, dall'argento all'acciaio, dal bronzo alle plastiche e resine. Un laboratorio d'altri tempi, dove le pietre e i metalli inerti prendono vita e ogni gioiello e' un pezzo unico.

leggi

BB Mosaici

Via Balme, 32/b Torino - Torino
Giada Salice ha studiato l'arte del mosaico presso la Scuola Mosaicisti del Friuli di Spilimbergo, in provincia di Pordenone, e nel 2015 ha aperto la sua bottega BB Mosaici a Torino. Nel suo lavoro pone grande attenzione alla scelta dei materiali e delle tecniche da impiegare per ottenere il miglior risultato e segue il cliente in ogni fase della creazione. La sua produzione include opere d'arte, decorazione di complementi di arredo e mobili, opere tridimensionali e perfino gioielli. Nonostante la giovane età, Giada ha partecipato a numerose mostre collettive e tra i suoi più importanti lavori ci sono la riproduzione del fregio del Sartorio per la Camera del Deputati e il rivestimento interno della cupola del Santuario mariano di Nossa Senhora di Aparecida in Brasile, realizzate in collaborazione con altri mosaicisti.

leggi

Claudia Marchioni

Via Carlo Pisacane, 11 Firenze - Firenze
Da oltre dieci anni Claudia Marchioni realizza bijoux unici nella città di Firenze, la cui storia artistica è sempre stata per lei grande fonte di ispirazione. I suoi Gioielli Metropolitani sono disegnati per donne dinamiche ed eleganti, da indossare nella vita di tutti i giorni. La sua ricerca creativa la porta a sperimentare l'uso di varie tecniche e l'accostamento di materiali molto diversi tra loro: piccole strutture in bronzo e ottone si intrecciano con materiali tessili e plastici, alternando forme organiche e geometriche. Uno stile unico che dà vita a una bigiotteria nuova, classica e innovativa, che stupisce ma non distoglie. Claudia Marchioni ha partecipato a molti eventi di design contemporaneo a Firenze “Visioni”, in occasione della Mostra Internazionale dell'Artigianato.

leggi

Glass MaDe

via Papa Luciani, 22 Limana - Belluno
Maya e Denis sono due creativi appassionati del vetro, che hanno scelto questo materiale per le loro ricerche legate all'arte e al design. Conosciuti presso la scuola internazionale Vetroricerca Modern&Glass di Bolzano, hanno acquisito insieme ottime competenze tecniche e nuovi punti di vista verso la sperimentazione formale e artistica. Nelle loro opere si fondono due culture e due anime estetiche molto differenti. Maya, infatti, proviene da San Paolo del Brasile, mentre Denis è originario di Belluno. Il loro laboratorio Glass MaDe nasce nel 2013 a Limana, in provincia di Belluno, per dar vita a un nuovo modo di lavorare e concepire il vetro, in un territorio radicato nella tradizione, riuscendo a dare vita e concretezza alle loro idee e a quelle dei loro clienti.  ...

leggi

Moleria Locchi

Via burchiello, 10 Firenze - Firenze
La Moleria Locchi di Firenze restaura e lavora oggetti in cristallo dalla fine del XIX secolo. Il lavoro viene svolto con antiche mole, grazie a tecniche tradizionali continuamente affinate da un'attenta ricerca. La produzione è personalizzabile con incisioni su misura e comprende servizi di bicchieri, oggetti per la decorazione di interni e una raccolta unica di articoli da collezione, come boccette da profumo, bottiglie modello russo, il famoso vaso Medici e la copia di una coppia nuziale ottocentesca. Antiquari, designer e appassionati si recano nel laboratorio per riportare alle condizioni originali oggetti di qualsiasi periodo e stile, talvolta affidandosi all'eccellente esperienza di questi artigiani per la ricostruzione totale delle opere più delicate. L'azienda ha clienti in tutto il mondo: dalla Francia agli Stati Uniti, fino al Giappone.

leggi

Aprosio & Co.

Via del Moro, 75 Firenze - Firenze
Dalla creatività di Ornella Aprosio, nel 1993 apre a Firenze il laboratorio Aprosio & Co., specializzato nella creazione di luminosi gioielli in perline di vetro di Murano e cristalli di Boemia. Collane, bracciali, orecchini, spille e borsette evocano nel negozio di Via del Moro un'atmosfera di sfavillante bellezza, ispirata al mondo della natura ed espressione di una femminilità senza tempo. Oltre agli ornamenti e agli accessori moda, il laboratorio produce anche un'esclusiva linea di manufatti per la decorazione di interni, come tende impreziosite da perline, cuscini e finissimi scialli tessuti con cachemire e cristallo. Le collezioni Aprosio & Co. sono presentate ogni anno in anteprima a Parigi.  ...

leggi

Castorina

Via S. Spirito, 15/R Firenze - Firenze
Nel cuore di Oltrarno a Firenze esiste una bottega storica del legno, nata nel 1985, dove vengono creati oggetti e decorazioni interamente a mano, ispirandosi ai criteri di bellezza artistica tramandati dai maestri del passato. Grazie al suo campionario di oltre 5000 articoli in legno naturale e alle ampie possibilità di personalizzazione, Castorina rappresenta un punto di riferimento per progettisti, restauratori e appassionati da tutto il mondo, nonché una realtà d'eccellenza nel panorama fiorentino. Complementi d'arredo in stile, numerose varietà di cornici, fregi, sculture e una gran quantità di articoli di oggettistica sono esposti nel negozio, oltre a materie prime, componenti e accessori per restauratori e hobbisti. La passione e la profonda conoscenza del legno permettono a questi artigiani di eseguire qualsiasi lavorazione, impiegando tecniche antiche e pregevoli finiture.

leggi

Guido Polloni & Co.

Via Frà G. Angelico, 71 Firenze - Firenze
Guido Polloni aprì la sua bottega nel 1919 a Firenze e fu tra i primi maestri vetrai a collaborare con artisti e architetti moderni, realizzando vetrate per abitazioni private e per edifici pubblici, oltre alle classiche opere di carattere religioso. Oggi Sergio Papucci, che ha ereditato l'azienda nel 1984, porta avanti la manifattura affinando ancora di più le caratteristiche che hanno reso lo Studio Polloni celebre nel mondo, aiutato dalle figlie e dai generi. Il laboratorio è in grado di realizzare qualsiasi progetto su misura, combinando tecniche tradizionali con materiali e processi moderni, spaziando tra gli stili del passato e gusto contemporaneo. Inoltre, esegue opere di restauro su vetrate antiche, collaborando con varie Soprintendenze e portando avanti approfondite ricerche storico-scientifiche.

leggi

Artemest

Artemest è un curated e-commerce website fondato nel 2015 dalla jewelry designer Ippolita Rostagno. Con più di 230 artigiani, Artemest.com porta il meglio dell’artigianato e del design a un audience internazionale offrendo una shopping experience unica grazie a contenuti multimediali di altissimo livello. La filosofia aziendale di Artemest è quella di restaurare il concetto autentico di lusso fondato su heritage, qualità senza compromessi e artigianalità. Attraverso un viaggio per l’Italia Artemest ha selezionato fra le botteghe artigiane di tutta Italia i maestri dell’artigianato e i talenti più interessanti che si dedicano alla lavorazione del legno, del vetro di Murano, del marmo, delle ceramiche e dei metalli più preziosi, coinvolgendo maestri vetrai di Murano, botteghe orafe, designer e artisti. Artemest si impegna nel custodire le tecniche di esecuzione artigianali che operano nel rispetto della tradizione e della preservazione delle risorse utilizzate, raccontandone le storia e il genio attraverso gli occhi degli artigiani. Heritage e tradizione, ma anche tecnologia e innovazione sono anch’essi aspetti centrali del progetto Artemest, ciò che permette di dare visibilità a livello mondiale a botteghe d’arte italiane e trasmettere l’emozione che sta dietro la lavorazione dei prodotti, illustrandone i procedimenti e le tecniche e ricreando un viaggio nella storia delle creazioni senza tempo.  ...

leggi

Studio Forme

Via di Santa Cecilia, 15 Roma - Roma
Lo Studio Forme è stato fondato a Roma nel 1973 da Giorgio Funaro e Rita Rivelli. Al suo interno convivono sia l'attività produttiva sia quella conservativa e di restauro. La formazione culturale, la conoscenza delle tecniche storiche e la continua sperimentazione sono alla base del loro lavoro. Il laboratorio si avvale dell'esperienza decennale di operatori interni e di collaboratori esterni di alto livello, tecnici specializzati e ricercatori. Con il passare del tempo sono state raccolte le competenze necessarie per affiancare al restauro la produzione artistica di manufatti in ceramica e vetro, grazie anche al coinvolgimento di artisti eccellenti di fama internazionale. Inoltre lo Studio fa largo uso di strumenti multimediali per presentare i progetti culturali inerenti i "mestieri" di cui si occupa. A questo proposito, il progetto "Enciclopedia multimediale delle Arti e Mestieri" ha ricevuto nel 1996 il Premio Pirelli per la diffusione delle Scienze.  ...

leggi

CUT Carlo Cazzaniga

Via Calabria, 15 Milano - Milano
Carlo Cazzaniga, classe 1964, è artigiano di formazione. Inizia lavorando vetro e metalli, ma finisce per appassionarsi alle essenze del legno. Ispirato a uno stile pop nostalgico, il suo lavoro si compone di una serie di tavole realizzate con la tecnica del traforo, in cui la progettazione grafica è la vera protagonista. Con la sua creatività riesce a rappresentare baffi, occhiali e acconciature attraverso segni semplici ed essenziali, immediatamente riconoscibili e riconducibili a personaggi della cultura popolare mediatica. Il risultato, in realtà, è un paradosso provocatorio: dietro un'estetica narrativa leggera e quasi decorativa, si cela la denuncia della società contemporanea, ossessionata dalla venerazione dei suoi falsi miti. Nella collezione Abrazo Futbolero, impiegando la stessa tecnica espressiva, mette uno di fianco all'altro giocatori di calcio famosi di diverse squadre, diverse nazionalità e diverso colore di pelle, componendo un abbraccio mondiale che invoca un'idea più pura di sport, inteso prima di tutto come gioco, momento di incontro e condivisione di emozioni. Dal 2008 Carlo Cazzaniga elabora contenuti editoriali per riviste di settore, come Daily Lab del Sole24Ore e D'A rivista d'artigianato, e blog tematici come Artigianeide.  ...

leggi

Carlo Ciccarelli

via Fontana Pasquariello, 10 Isola del Liri - Frosinone
Carlo Ciccarelli inizia giovanissimo la sua attività di fabbro nel 1983, con l'intento di tramandare la tradizione e il fascino di un mestiere antico. Oggi Carlo, con l'aiuto del figlio Francesco, nella sua bottega in provincia di Frosinone realizza articoli di arredamento, oggettistica, sculture e cancelli in ferro battuto unici e di grande qualità, impiegando creatività e competenza, utilizzando metodi di lavorazione tradizionali. Nel 2014 ha ricevuto il Riconoscimento di origine e di qualità nel settore dell'Artigianato artistico e tradizionale dalla Regione Lazio e dalla Camera di Commercio di Frosinone.

leggi

Elena Rosso

Fondamenta Andrea Navagero, 82 - Murano Venezia - Venezia
Elena Rosso nasce a Savona nel 1969. Dopo il liceo artistico inizia a dedicarsi all'arte del vetro, apprendendo l'antica tradizione di Altare sotto la guida del maestro Isidoro Bormioli. Nel 1993 si trasferisce a Murano, dove svolge uno stage nella Vetreria Gino Cenedese, per poi continuare l'esperienza presso l'Antica Vetreria Fratelli Toso. Con grande passione apprende i segreti della soffiatura in fornace e della vetrofusione, imparando a utilizzare le tecniche antiche. Gli oggetti che crea, coloratissimi, sono caratterizzati dalla presenza di grandi murrine o di sottili filigrane. Oltre alla soffiatura, nel suo laboratorio esegue anche la lavorazione a lume, modellando perle, ciondoli e orecchini. Intensa è anche l'attività didattica che Elena svolge, tenendo corsi per la realizzazione di perle a lume e soffiate, sia per principianti che per artigiani avanzati.  ...

leggi

Peppino Campanella

via Conversano, 9 Bari - Bari
Nato nel magnifico borgo marittimo di Polignano a Mare, in provincia di Bari, Peppino Campanella si trasferisce a Firenze dove si laurea in Architettura nel 1988. Tornato al suo paese d'origine, inizia quasi per gioco a realizzare lampade assemblando pietre, conchiglie, metalli e frammenti di vetro. Quest'ultimo materiale ispira particolarmente la sua creatività, portandolo a sperimentare e a ricercare effetti luminescenti di forte impatto visivo. Le sue lampade, infatti, non sono fatte per illuminare ma per decorare e creare atmosfera, evocando attraverso il vetro i colori del mare, del cielo, dell'aurora e del tramonto. Nel suo laboratorio di Polignano affacciato sul mare, oltre alle sue creazioni, espone opere e complementi d'arredo di altri artisti, trasformando lo spazio produttivo in una vera e propria wunderkammer. Lontano dalla critica e dal mercato dell’arte, Peppino Campanella deve la sua fama unicamente alla passione per il proprio lavoro e a una tenace autopromozione. Le sue lampade hanno fatto il giro del mondo, sono esposte presso le mostre più esclusive e sono apparse in numerose opere teatrali e film italiani.  ...

leggi

Donatella Zaccaria

Via Belgirate, 15 Milano - Milano
Ispirata dai grandi artisti del Novecento, Donatella Zaccaria ha cominciato ad avvicinarsi all'arte del vetro durante i suoi studi presso l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, trasformando i suoi disegni in vetrate artistiche e mosaici. Ogni suo progetto è un'opera unica, connubio tra arte e artigianato, realizzata su misura per i suoi clienti attraverso un'approfondita ricerca nei materiali, sperimentazione nelle lavorazioni e grande attenzione ai dettagli. Donatella utilizza vetri pregiati e dimostra notevole abilità in tutte le tecniche della tradizione: dal mosaico bizantino alla vetrofusione, dalla tecnica Tiffany a quella a piombo, dal collage alla pittura con grisaglia cotta a gran fuoco. Questa versatilità le permette di esprimere la sua creatività declinandola in numerosi stili estetici. Oltre alla produzione di vetrate, complementi d'arredo e gioielli, si occupa anche del restauro di lampade, vetrate sacre e d'epoca, mosaici e altri oggetti in vetro. Durante la sua carriera ha collaborato con importanti progettisti in Italia e all’estero, tra cui Alessandro Mendini, Claudio Salocchi, Alessandro Menna e Studio M.O.R.S.A.  ...

leggi

Daniela Poletti

Via Guglielmo Oberdan, 360 Cesena - Forlì-Cesena
Piemontese di nascita, Daniela Poletti si appassiona ai lavori manuali fin da bambina, ma solo in età adulta decide di farne la sua professione, dedicandosi con passione all'arte del vetro. Dopo aver seguito diversi corsi di specializzazione, all’inizio degli anni Novanta inizia le prime sperimentazioni, dando vita a una collezione di fiori e piante grasse in vetro, che si rivela subito un successo. Pochi mesi dopo espone i primi complementi di arredo al Salone del Mobile di Milano e nel 1992 apre il suo laboratorio 'Vetrofuso'. Qui realizza oggetti su ordinazione o su misura, adoperando tecniche tradizionali e forme contemporanee. Da scultoree decorazioni e arredamenti per la casa a preziosi bijoux, i suoi prodotti sono caratterizzati da un design innovativo e colorazioni uniche. In più di vent'anni di attività, ha collaborato con grandi marchi della moda, stilisti famosi, hotel, ristoranti e chef stellati in tutto il mondo. Le sue opere sono presenti nella prestigiosa vetrina parigina di Maison & Object e vengono presentati presso i Saloni WorldWide di Mosca.  ...

leggi

AA cercasi, ovvero il filo rosso che lega artisti e artigiani

... in vetro. Questi e altri artisti, dunque, attingono a piene mani dalla sapienza artigiana, specialmente da quella italiana che conta importanti distretti artigiani in tutta la penisola per qualità e quantità. E, come detto prima, si tratta non solo di artigianato della tradizione più antica come ceramica o legno, ma anche di quella più moderna del neon, o ancora delle opere sculture-manichino realizzate dagli artigiani del cinema, o dagli imbalsamatori di animali tassidermizzati di Cattelan, sempre in Italia. Ma c’è chi si spinge fino in Oriente: ancora Ontani a Bali fa realizzare le sue visionarie maschere dagli intagliatori balinesi del legno pule, e il belga Wim Delvoye va in Thailandia per far fare le sue sculture di Camion betoniera, ruspe, scavatrici in scala 1:1 baroccamente intagliate da artigiani thailandesi. Ma forse l’opera più titanica degli ultimi anni è Sunflower seeds del discusso artista cinese Ai Weiwei: 100 milioni di semi di girasole di porcellana fatti e decorati a mano e poi distribuiti come un tappeto alto 10 centimetri dal peso di 150 tonnellate nel grande spazio della Turbin Hall della Tate Modern di Londra nel 2010; alla fine della mostra, il museo ha acquistato otto milioni di semi per la sua collezione. Un’opera ciclopica che ha coinvolto 1.600 artigiani di Jingdezhen, distretto famoso per la produzione di porcellane: un’opera di 100 milioni di semi di girasole di ceramica a memoria dei 100 milioni di vittime dell’era Mao, un’opera in cui sono espresse 100 milioni di ragioni di A-A, Artigianato e Arte. ...

leggi