Carlo Cazzaniga, classe 1964, è artigiano di formazione. Inizia lavorando vetro e metalli, ma finisce per appassionarsi alle essenze del legno. Ispirato a uno stile pop nostalgico, il suo lavoro si compone di una serie di tavole realizzate con la tecnica del traforo, in cui la progettazione grafica è la vera protagonista. Con la sua creatività riesce a rappresentare baffi, occhiali e acconciature attraverso segni semplici ed essenziali, immediatamente riconoscibili e riconducibili a personaggi della cultura popolare mediatica. Il risultato, in realtà, è un paradosso provocatorio: dietro un’estetica narrativa leggera e quasi decorativa, si cela la denuncia della società contemporanea, ossessionata dalla venerazione dei suoi falsi miti.
Nella collezione Abrazo Futbolero, impiegando la stessa tecnica espressiva, mette uno di fianco all’altro giocatori di calcio famosi di diverse squadre, diverse nazionalità e diverso colore di pelle, componendo un abbraccio mondiale che invoca un’idea più pura di sport, inteso prima di tutto come gioco, momento di incontro e condivisione di emozioni.
Dal 2008 Carlo Cazzaniga elabora contenuti editoriali per riviste di settore, come Daily Lab del Sole24Ore e D’A rivista d’artigianato, e blog tematici come Artigianeide.
I suoi lavori sono entrati a far parte di alcune collezioni museali permanenti: Museo dell’Occhiale di Pieve di Cadore, Museo Yad Vashem di Gerusalemme, Museo del Calcio di Coverciano, Museo del Grande Torino di Grugliasco, Museo Benfica Cosme Damiao di Lisbona, Museo del Vero&delFalso di Napoli.

VALUTA ANCHE TU QUESTO ARTIGIANO

recensioni

  • QUALITÀ ARTIGIANALE
  • AUTENTICITÀ e ORIGINALITÀ
  • COMPETENZA E PROFESSIONALITÀ
  • ATMOSFERA E AMBIENTE