Evento Wellmade
DESCRIZIONE

Paola Casta nasce nel 1983 a Faenza, la città della ceramica. Dopo la laurea specialistica in Economia della Cultura all’Università Ca’ Foscari di Venezia ed esperienze di studio a Rotterdam e Manchester, lavora nel settore della cultura e della comunicazione, con esperienze nell’organizzazione di eventi e progetti, nel web copywriting e community management. In parallelo, inizia un’avventura “inaspettata” come assistente alla regia televisiva e collabora tuttora con l’Antoniano di Bologna, casa di produzione dello Zecchino d’Oro.

Nel 2012 inizia la sua esperienza nel settore della ceramica artistica e artigianale, e oggi è responsabile organizzatrice di Argillà Italia a Faenza, collabora con l’Associazione Italiana Città della Ceramica, con il Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale “Città della Ceramica” ed è segretario di Ente Ceramica Faenza. Nel 2018 pubblica il libro “Ceramica e nuove imprese a Faenza. Artigiani contemporanei e ricambio generazionale nel sistema faentino della Ceramica” (edito da Homeless Book), frutto di una ricerca di taglio economico-culturale sostenuta da Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche e Ente Ceramica Faenza.

Modena

Karolina Bednorz

Taglio minimale e chiarezza concettuale

Karolina Bednorz è una giovane ceramista e designer di origine polacca. Realizza oggetti in porcellana (serie limitate per la tavola e per la casa, ...

Karolina Bednorz è una giovane ceramista e designer di origine polacca. Realizza oggetti in porcellana (serie limitate per la tavola e per la casa, gioielli) caratterizzati da linee e forme semplici, con un taglio minimale e allo stesso tempo giocoso, in cui il bianco della porcellana si fonde con colori e sfumature pastello: pezzi unici, che si distinguono per la chiarezza concettuale e per la qualità realizzativa. Sicuramente in una fase di ricerca, vista anche la giovane età, ha fondato un co-working a Modena, mostrando di sapere fondere le capacità artistiche e tecniche con quelle gestionali.

Faenza

Elvira Keller

Forme e colori, da Faenza a Napoli

Elvira Keller è una ceramista di talento, che si muove su quella linea sottile e frastagliata che unisce artigianato, design e arte contemporanea. ...

Elvira Keller è una ceramista di talento, che si muove su quella linea sottile e frastagliata che unisce artigianato, design e arte contemporanea. Nelle forme e nei colori è evidente la sua appartenenza a Faenza, città che ha scelto per formarsi nella ceramica e vivere, e Napoli, città in cui è nata. Spazia infatti da oggetti con forme nitide e rigorose (come nella serie En tout cas, dove la pulitissima maiolica bianca – materia principe della tradizione faentina – incontra illustrazioni giocose e ironiche) a opere più organiche, ruvide, materiche (tra cui le palafitte, che sembrano formarsi nell’argilla quasi per accrescimento spontaneo e casuale, e gli ex voto, con colori vivaci e un chiaro richiamo alle origini della ceramista). Interessante anche l’attitudine di Elvira per l’installazione artistica, sia nell’accostamento di più oggetti, sia nella realizzazione di opere ad hoc.