Consigliato da: ELENA AGOSTI

Dalla visione moderna di Christian Pegoraro è nata nel 2013 BottegaNove, un’azienda specializzata nella realizzazione di mosaici in ceramica e porcellana. Recuperando una tecnica antica tipica della zona di Nove, risalente al XVIII secolo, ha saputo innovarla grazie al suo approccio progettuale svincolato e dinamico.
Cristina Celestino è la designer, divenuta art director dell’azienda, che ha saputo trasformare la tessera in un nuovo concetto di rivestimento e ha portato il mondo naturale nell’ambiente domestico. Dalla sua creatività sono nate le collezioni Plumage, ispirata al piumaggio degli uccelli, e Rose, dedicata alle donne artigiane di Nove.
Boiserie artistiche, mosaici in ceramica ed eleganti texture, decorate con preziosi lustri cangianti e lamine d’oro, trasformano gli ambienti creando scenari contemporanei ricchi di storia e significato.

Aggiungi a un itinerario
VALUTA ANCHE TU QUESTO ARTIGIANO
recensioni
  • QUALITÀ ARTIGIANALE
  • AUTENTICITÀ e ORIGINALITÀ
  • COMPETENZA E PROFESSIONALITÀ
  • ATMOSFERA E AMBIENTE
elena-agosti-profile
Elena Agosti Direttore Casa Museo Villa Lattes
Una produzione rivoluzionaria

La visita a Botteganove offre un viaggio in un universo parallelo rispetto alle altre numerose manifatture ceramiche del territorio. Se da un lato ...

La visita a Botteganove offre un viaggio in un universo parallelo rispetto alle altre numerose manifatture ceramiche del territorio. Se da un lato troviamo la stessa operosità e scrupolosa manualità, dall’altro incontriamo una produzione totalmente nuova e rivoluzionaria rispetto alla tradizione. Nei secoli Nove è stata famosa per le stoviglie, evolvendo la sua produzione a fine ‘800 con opere monumentali neoroccò; la lavorazione è sempre stata di altissimo livello, ma mai legata all’arte musiva o del rivestimento. Christian ha avuto l’intuizione e la capacità di trasformare il genius loci del territorio in qualcosa di ancor più pregiato ed unico, le sue linee sono caratterizzate da armonia cromatica e forme eleganti, la preziosità del piccolo dettaglio si moltiplica nell’affiancarsi delle forme creando superfici di grande equilibrio formale e luminosità.