Gallia e Peter è la più antica modisteria di Milano. Laura Marelli, che continua con passione la tradizione di famiglia, ne ha fatto un luogo dove un mestiere, molto simile a un’arte, riesce ad essere al tempo stesso antico e attualissimo.
Nell’insegna del suo atelier convergono, dopo quattro generazioni, le due dinastie di modisti più famose d’Italia: quella torinese dei Gallia, cappelleria ufficiale della Casa Reale, e quella milanese dei Peter. Il matrimonio tra Mariuccia Gallia con il figlio di Cornelia Peter ha dato inizio negli anni ‘30 a questo marchio in via Montenapoleone. In breve tempo il negozio diventa la modisteria della “Milano bene”, grazie anche alla collaborazione con le migliori case di Alta Moda del tempo. A Laura va il merito di essere riuscita a condensare in una mirabile sintesi l’eredità di una storia artigianale di grande maestria con la sua grande creatività che la spinge verso forme, stili e idee di sorprendente attualità e talvolta di vera avanguardia. Grazie a lei la clientela si espande a livello internazionale e iniziano le collaborazioni con i maggiori stilisti: Armani, Ferrè, Curiel, Versace, Dior, Moschino, Prada.
Nel 2010, dopo quasi 100 anni negli storici locali di Via Montenapoleone, Laura Marelli trasferisce la Gallia e Peter in via Moscova. Un negozio-salotto più in linea con la clientela esigente e raffinata di oggi e più adatto a un’espressione creativa che intreccia arte e artigianato.
Ciò che resta intatta è la cura e l’innovazione con cui vengono creati i modelli: lavorati interamente a mano con le stesse attrezzature degli anni ’30 e realizzati con materiali unici, spesso anche stampati e tinti a mano. E, soprattutto, sono cappelli pensati per valorizzare al massimo la donna che li indosserà.

Aggiungi a un itinerario
VALUTA ANCHE TU QUESTO ARTIGIANO
recensioni
  • QUALITÀ ARTIGIANALE
  • AUTENTICITÀ e ORIGINALITÀ
  • COMPETENZA E PROFESSIONALITÀ
  • ATMOSFERA E AMBIENTE
mini balz gennaio 2017
Ottimo!!!!

Gentilissima e disponibile!!! Mi sono soddisfatta di loro lavoro. Ritornerò la prossima occasione. Grazie.