Francesco Botter

Nasce a Milano nel 1967. Figlio d’arte (suo padre, Antonio, è stato un celebre disegnatore umorista negli anni ’60), si diploma, in scenografia, all’Accademia di Belle Arti di Brera. Terminati gli studi, per diversi anni lavora presso laboratori di realizzazioni scenografiche per teatro, televisione, pubblicità e sfilate di moda. Alla fine degli anni ’90 conosce l’architetto Renzo Mongiardino ed inizia una collaborazione con la sua scuola.
Abbandona poi il settore della scenografia per dedicarsi a tempo pieno all’attività di decoratore, sperimentando tecniche e materiali tra i più svariati.
Ha organizzato varie mostre personali e partecipato a diversi premi di pittura.

Rossignoli

Le biciclette Rossignoli esistono da oltre 100 anni e l’officina di Corso Garibaldi è tra i produttori e meccanici storici della città di Milano. È sempre stata un’attività a conduzione famigliare, arrivata oggi alla quarta generazione sotto la gestione di Renato, Giorgio e Giovanna, con l’aiuto dei figli Matteo e Mattia.
Oltre alla rivendita di altri marchi, l’officina produce biciclette su misura personalizzabili in ogni dettaglio, dal telaio alle gomme, con una vasta scelta colori. Tra le ultime creazioni di successo, il nuovo modello in acciaio “Garibaldi 71”, che prende il nome dalla sede storica e rivisita le linee retrò con sella e manopole in cuoio.
Forte è anche la collaborazione con le aziende, per le quali realizzano bici ad hoc, o le noleggiano per film, spot e servizi fotografici, sfilate e arredamento di interni. Tra i grandi marchi con cui hanno collaborato, anche Moncler e Tod’s.
Infine, Rossignoli mette a disposizione un servizio di noleggio bici per i turisti e per i milanesi, per permettere a tutti di scoprire questa bellissima città.

Laura Menegotto

Laura Menegotto è una restauratrice opere antiche, moderne e contemporanee, principalmente di dipinti su tela, tavola, rame e opere policrome.
Apre il suo laboratorio a Milano nel 1997 all’interno della suggestiva corte settecentesca di palazzo Fagnani Ronzoni, dopo gli studi, diversi anni in bottega e cantieri di restauro. Qui svolge con passione e rigore interventi conservativi su misura, con approcci specifici a seconda delle tecniche artistiche. Particolare attenzione viene data alle nuove metodologie e materiali come, per esempio, l’utilizzo di vernici a basso peso molecolare e colori per il restauro a ridotta alterabilità. Il laboratorio si avvale di attrezzature moderne e innovative, che permettono di ricercare il miglior risultato apportando il minimo intervento. Si occupa prevalentemente di restauro per clienti privati (antiquari, collezionisti, artisti, gallerie d’arte) e su beni tutelati dalla Soprintendenza. L’amore per quest’arte, i frequenti corsi di aggiornamento e la rete di colleghi e artisti sono un’inesauribile occasione di confronto e stimolo per la sua professione.

Antonino Sciortino

In un cortile di un’ex area industriale di Milano si trova il laboratorio di Antonino Sciortino, un’artigiano-artista dall’animo eclettico che ha saputo reinterpretare in chiave del tutto inedita l’antica arte del ferro.
Nato a Bagheria, in Sicilia, a otto anni inizia a imparare il mestiere di fabbro nella bottega del fratello ma apre il suo laboratorio a Milano solo verso i 40 anni, dopo una carriera da ballerino professionista.
Le sue creazioni scaturiscono proprio da quell’insolito connubio artistico e dall’impiego del filo “cotto”, una tipologia particolare di ferro più plasmabile che talvolta assume sembianze plastiche o lignee, che permette realizzazioni di linee morbide e dinamiche e di ombre “danzanti”.
Le opere di Antonino sono versatili e duttili, si prestano a più funzioni e sistemazioni. Vengono realizzate di getto e poi rielaborate fino a soddisfarne la fantasia creativa. Lui le definisce come una sorta di “barocco minimale”; una contraddizione solo apparente perché, come ama dire, “se conosci la regola puoi fare l’eccezione”.
Sciortino crea anche oggetti d’arredo o di design ricevendo commissioni specifiche o soddisfacendo ospiti che visitano il suo studio e si innamorano dei prodotti esposti, acquistandoli per arredare casa.

DecorAzione

Angela Florio ama definirsi una decoratrice contemporanea.
DecorAzione, il suo laboratorio, è uno studio di arte applicata che spazia tra molteplici campi della comunicazione artistica: arte, design, interior. Adoperando materiali attuali, esce dagli schemi accademici ricercando uno stile contemporaneo. Le principali tecniche utilizzate, quali foglie d’oro, lacche orientali e incisioni, sono combinate a un profondo studio del passato e a una lunga tradizione di ricerca e di sperimentazione, conferendo ai suoi progetti un’irripetibilità degli effetti da rendere ogni opera una creazione unica. Le sue creazioni interagiscono infatti con l’ambiente e con la luce rivelando sfumature e significati nuovi.
Inoltre, DecorAzione offre un servizio di consulenza per le aziende.

Fabscarte

Dall’esperienza ventennale di Emilio Brazzolotto nasce Fabscarte, realtà milanese unica e attiva nella produzione di handmade wallpaper, carte da parati fatte e dipinte a mano.
Coniugando sapientemente antichi metodi artigianali ed innovative tecniche pittoriche, la sua attività si indirizza principalmente verso la decorazione d’interni e la creazione di vere e proprie “opere in carta”. Fabscarte ha inoltre collaborato con artisti internazionali ed i più rinomati studi di architettura e design.