Tarsie Turri

Da oltre mezzo secolo, ad Anagni, Tarsie Turri crea quadri e pannelli in legno intarsiato. Un saper fare trasmesso dal padre fondatore Carlo Turri alla figlia Rita, che ne porta avanti oggi la preziosa eredità.
Le loro opere sono realizzate interamente a mano, impiegando tecniche del XV secolo e dedicando particolare attenzione alla ricerca cromatica e della tridimensionalità. Coniugando lo stile rinascimentale con il gusto e la creatività dell’alto artigianato contemporaneo, motivi ornamentali classici e moderni sono applicati non solo su quadri ma anche su boiserie, elementi di arredo e di design.
Recentemente, Tarsie Turri ha avviato collaborazioni con aziende e progettisti nel campo dell’arredamento e del mobile di lusso, offrendo soluzioni esclusive e su misura, espressione di autentico made in Italy.

Ezia di Labio

Ezia di Labio si è appassionata al mestiere del liutaio frequentando la bottega del Maestro Otello Bignami a Bologna, dove si recava per curare il suo violino, sotto la cui guida ha svolto un percorso formativo durato 4 anni.
I suoi strumenti sono creati interamente a mano, scegliendo accuratamente i legni e seguendone la lenta stagionatura. La forma e le finiture delle superfici sono tipiche della tradizione bolognese, appresa dal suo maestro.
Nel 2000 è nato il progetto “Violini d’Autore”, con l’intento di innovare la centenaria e immutata estetica del violino mantenendo un’elevata qualità sonora e funzionale. La liutaia ha così invitato grandi esponenti dell’arte italiana contemporanea a decorare gli strumenti come una tela da dipingere. Il progetto ha avuto grande successo e queste opere d’arte sono ora esposte in tutto il mondo.
Dal 2013 Ezia di Labio è presidente dell’associazione Effeeorizzonti, con la quale tiene conferenze e incontri sulla tradizione della liuteria emiliana presso scuole, conservatori, musei e biblioteche.

Onerati

La ditta Onerati di Firenze è nata nel 1980 ed è specializzata nella riparazione di strumenti musicali a fiato e a percussione. Oggi essa rappresenta un punto di riferimento nel panorama italiano per i professionisti del settore.
Il laboratorio è in grado di reperire strumenti da tutto il mondo e offre la possibilità di provare quelli in esposizione, compresa la piccola collezione di strumenti storici, e di noleggiarli per gruppi e orchestre.
Negli anni ha ospitato incontri con esperti e produttori di livello internazionale e sono state instaurate varie collaborazioni con scuole medie ed elementari locali. In particolare il progetto SaràBanda, nato nel 2003 in collaborazione con Yamaha Musica Italia, ha permesso a circa 2000 ragazzi di entrare a far parte di una banda musicale.

Maselli

Nel 1955 nasce a Firenze il negozio di stampe antiche e cornici Maselli. Nel 1978 Gabriele Maselli, figlio di Paolo, inizia a gestire l’azienda, specializzandosi nella doratura e nel restauro di cornici artistiche.
Partendo da un disegno, una fotografia o da un modello da riprodurre, è possibile ottenere un prodotto unico, ampiamente personalizzabile: dal tipo di legno alla tecnica di lavorazione, dallo stile dell’intaglio alla finitura. Inoltre, il laboratorio fornisce servizi di restauro su cornici e oggetti in legno di qualsiasi epoca e tipologia, rappresentando un punto di riferimento per privati, enti pubblici e musei.
Fuori dalla bottega, Gabriele Maselli è attivamente impegnato in Confartigianato Toscana ed è fondatore e docente della Scuola d’Arte Sacra di Firenze.

Castorina

Nel cuore di Oltrarno a Firenze esiste una bottega storica del legno, nata nel 1895, dove vengono creati oggetti e decorazioni interamente a mano, ispirandosi ai criteri di bellezza artistica tramandati dai maestri del passato.
Grazie al suo campionario di oltre 5000 articoli in legno naturale e alle ampie possibilità di personalizzazione, Castorina rappresenta un punto di riferimento per progettisti, restauratori e appassionati da tutto il mondo, nonché una realtà d’eccellenza nel panorama fiorentino.
Complementi d’arredo in stile, numerose varietà di cornici, fregi, sculture e una gran quantità di articoli di oggettistica sono esposti nel negozio, oltre a materie prime, componenti e accessori per restauratori e hobbisti.
La passione e la profonda conoscenza del legno permettono a questi artigiani di eseguire qualsiasi lavorazione, impiegando tecniche antiche e pregevoli finiture.

Tappezzerie Druetta

Dagli anni Cinquanta, in un piccolo paese della provincia di Cuneo, la famiglia Druetta porta avanti una tradizione di alto artigianato nel settore della tappezzeria, lavorando con grande manualità tessuti, pellami e imbottiti.
Per acquisire maggiore competitività, il laboratorio si è evoluto negli anni da bottega a centro di progettazione e produzione artigianale, per offrire un servizio completo negli interventi di riparazione, restauro e realizzazione di mobili e decorazioni su misura: da divani e poltrone a tendaggi per interni ed esterni, dall’arredamento domestico agli interni per la nautica.
Inoltre, grazie al forte radicamento nella comunità locale, la famiglia Druetta è stata in grado di costruire una rete di collaboratori altamente specializzati in varie tecniche di lavorazione, dalle più tradizionali come l’intarsio, la doratura e l’impagliatura, alle più innovative come la pellificazione poliuretanica o la stampa digitale dei tessuti.
Nel 2004 ha ricevuto l’ambito riconoscimento di Eccellenza artigiana dalla Regione Piemonte.

CO-MO-CO

CO-MO-CO è acronimo di Colombo-Moscatelli-Consonni, un collettivo di tre piccole falegnamerie nel distretto di Cantù con una decennale esperienza nel settore arredo. Si tratta di una realtà d’eccellenza nel panorama dell’artigianato contemporaneo, in grado di coniugare innovazione e tradizione.
Nei loro laboratori combinano tecniche artigianali tradizionali con tecnologie all’avanguardia e realizzano progetti per abitazioni private o su commissione di terzi, collaborando con esperti ingegneri, architetti e designer. Offrono un servizio completo e seguono direttamente ogni fase del progetto: dal sopralluogo alla verifica accurata delle misure, dalla scelta dei materiali alla produzione dei componenti, fino all’installazione.
Gli artigiani del collettivo CO-MO-CO fanno parte del più ampio network di CantùMade, con cui realizzano opere e allestimenti innovativi, organizzano eventi e seminari.

Studio Forme

Lo Studio Forme è stato fondato a Roma nel 1973 da Giorgio Funaro e Rita Rivelli. Al suo interno convivono sia l’attività produttiva sia quella conservativa e di restauro. La formazione culturale, la conoscenza delle tecniche storiche e la continua sperimentazione sono alla base del loro lavoro.
Il laboratorio si avvale dell’esperienza decennale di operatori interni e di collaboratori esterni di alto livello, tecnici specializzati e ricercatori.
Con il passare del tempo sono state raccolte le competenze necessarie per affiancare al restauro la produzione artistica di manufatti in ceramica e vetro, grazie anche al coinvolgimento di artisti eccellenti di fama internazionale.
Inoltre lo Studio fa largo uso di strumenti multimediali per presentare i progetti culturali inerenti i “mestieri” di cui si occupa. A questo proposito, il progetto “Enciclopedia multimediale delle Arti e Mestieri” ha ricevuto nel 1996 il Premio Pirelli per la diffusione delle Scienze.

Polignum

Polignum è un laboratorio all’avanguardia nel restauro di mobili e oggetti in legno, specializzato nel trattamento antitarlo a microonde. Nel loro laboratorio di Milano, Federica Foppiani, Elisa Italiano e Federica Magli offrono un approccio scientifico e un servizio completo, adattando le varie tecniche alle caratteristiche fisiche e storiche del mobile.
Oltre al restauro di cornici, intarsi, solai, portoni e ascensori, eseguono dorature in foglia d’oro zecchino, trattamenti antitarlo, lucidature e decorazioni sia su pareti che su legno, come graffiti, finto marmo e trompe l’oeil. Il mobile restaurato riacquisisce così un nuovo valore funzionale ed estetico, oltre a quello affettivo attribuitogli dai proprietari.
Nell’ottica di fornire un servizio a 360 gradi, Polignum si avvale all’occorrenza della collaborazione fidata di altri eccellenti professionisti come tappezzieri, impagliatori, trasportatori, vetrai e restauratori di carta.

CUT Carlo Cazzaniga

Carlo Cazzaniga, classe 1964, è artigiano di formazione. Inizia lavorando vetro e metalli, ma finisce per appassionarsi alle essenze del legno. Ispirato a uno stile pop nostalgico, il suo lavoro si compone di una serie di tavole realizzate con la tecnica del traforo, in cui la progettazione grafica è la vera protagonista. Il risultato, in realtà, è un paradosso provocatorio: dietro un’estetica narrativa leggera e quasi decorativa, si cela la denuncia della società contemporanea, ossessionata dalla venerazione dei suoi falsi miti.
Ad esempio, nella collezione Abrazo Futbolero, impiegando la stessa tecnica, mette uno di fianco all’altro giocatori di calcio famosi di diverse squadre, diverse nazionalità e colore di pelle, componendo un abbraccio mondiale che invoca un’idea più pura di sport, inteso prima di tutto come gioco, momento di incontro e condivisione di emozioni.
Dal 2008 Carlo Cazzaniga elabora contenuti editoriali per riviste di settore, come Daily Lab del Sole24Ore e D’A rivista d’artigianato, e blog tematici come Artigianeide. I suoi lavori fanno parte delle collezioni permanenti di importanti sedi espositive, come il Museo Yad Vashem di Gerusalemme, il Museo del Grande Torino di Grugliasco, il Museo Benfica Cosme Damiao di Lisbona e il Museo del Palermo Calcio.