Evento Wellmade
BIO

Elena Agosti began her professional career at the Museo Casabianca in Malo, a private collection of prints that span from the 1960s to the 1990s. Since 2008 she has been working at ViArt, Centro Espositivo dell’Artigianato Artistico Vicentino, and in 2011 she became its artistic director and mouthpiece for the International Charter of Artistic Craftsmanship.
During her studies and work experience she has focused on the history and evolution of arts and crafts, and their bond with the local context and community. She organises exhibitions and curates catalogues for different museums and institutions. After a long collaboration with the City Hall and the responsible Committee for the organisation of “Portoni Aperti”, an important event dedicated to ceramics, she became Conservator of the Museo Civico della Ceramica of Nove in 2017. In the same year she received a research scholarship from the Fondazione Università Ca’ Foscari of Venice, thus focusing her work and effort on the promotion of Venetian craftsmanship through contemporary art and new technologies, as well as on the enhancement of the heritage of company museums.
Furthermore, she develops special projects related to the promotion of artistic craftsmanship for Confartigianato Udine and CNA Vicenza.
She also manages the project “CerTA, Ceramica Territorio Artigianato” within the Liceo Artistico di Nove, as well as other projects focused on the importance and enhancement of the cultural and landscape heritage in the educational field. She is currently the director of Casa Museo Villa Lattes in Istriana.

Nove

Vania Sartori

Forme sinuose e sempre uniche

Vania ha la capacità dell’ascolto: ascolta la terra che le suggerisce forme ancestrali e moderne, e ascolta le persone, riportando nelle sue ...

Vania ha la capacità dell’ascolto: ascolta la terra che le suggerisce forme ancestrali e moderne, e ascolta le persone, riportando nelle sue ceramiche le emozioni, i sentimenti e i ricordi onirici che ci accompagnano. Spazia dal colaggio libero della terraglia, per creare forme sinuose e sempre uniche, alla decorazione a smalti, dalla matita su ceramica alla ramina e all’oro e lustri su grès. L’architettura, suo primo amore, è tanto presente quanto la femminilità, sua dote innata. Le sue mani sono guidate dall’umiltà di chi sa che ha sempre qualcosa da imparare dalla terra e dagli altri, quasi come se il lavoro fosse un preziosissimo dono da trattare con amore e rispetto.

Creazzo

Barbara Uderzo

Gioielli di ricerca

Barbara è una designer, un’artigiana, un’artista, una creativa! Crea gioielli e piccole sculture con materiali preziosi e non, fonde materiali ...

Barbara è una designer, un’artigiana, un’artista, una creativa! Crea gioielli e piccole sculture con materiali preziosi e non, fonde materiali plastici con l'argento, giustappone colori e forme, reinterpreta elementi della nostra infanzia con preziosissime miniature. Lavora come una sarta, dal modello alla calzata: ogni gioiello deve essere bilanciato e comodo da indossare, e la persona che lo indosserà è al centro della ricerca. Unica nel suo genere e nella sua poliedricità di materiali è conosciuta in tutto il mondo e può vantare pezzi nei più importanti musei di Design, sfiziosa la sua linea in cioccolato e foglia oro, da indossare e degustare prima che si sciolga!

Zanè

Pictoom

Innovazione e qualità artigianale

La fortuna dei Marogna è che, nelle tre generazioni che si sono succedute, hanno saputo innovare il prodotto mantenendo intatta la qualità ...

La fortuna dei Marogna è che, nelle tre generazioni che si sono succedute, hanno saputo innovare il prodotto mantenendo intatta la qualità artigianale; anzi, continuando a innovare nella tecnologia e nei decori per rendere il mobile d'arte un oggetto di design in linea con i tempi moderni. Pictoom è una linea fresca e funzionale che si rivolge ai giovani, la personalizzazione e il tailor-made sono il loro punto di forza, oltre alla gentilezza che li contraddistingue!

Marostica

Sbittarte

Un giovane talento

Giovanissimo torniante, Leonardo Collanega è figlio della secolare tradizione ceramica del nostro territorio: è cresciuto tra le vaschette ...

Giovanissimo torniante, Leonardo Collanega è figlio della secolare tradizione ceramica del nostro territorio: è cresciuto tra le vaschette cangianti di smalti del padre Stefano, abilissimo decoratore, ha osservato per anni le mani plasmare la terra e da quelle visioni ha tratto preziosissimi insegnamenti che ora applica alle sue ceramiche. Giovanissimo, ma già famoso per le sue doti nel panorama internazionale, Leonardo lavora qualsiasi tipo di terra, dalla comune terra rossa alla pregiata porcellana, riuscendo a tornire piccole ciotole dai bordi sottili fino a grandi vasi che richiamano la tradizione degli orcioli. Nel 2020 ha vinto il Premio Portoni a Nove, concorrendo con un grande vaso tornito a mano in grès bianco cotto a legna con un processo di smaltatura a cenere, grazie alla collaborazione con il gruppo fuochisti coordinato da Antonio Bonaldi, mastro fornaciaio.

Solagna

Arbos

Una ricerca in continua evoluzione

Sergio e Oriella hanno voluto fare della loro filosofia di vita un progetto lavorativo: la passione per il design e l'amore per la terra che ci ...

Sergio e Oriella hanno voluto fare della loro filosofia di vita un progetto lavorativo: la passione per il design e l'amore per la terra che ci ospita sono le linee guida di tutti i prodotti Arbos. La lavorazione è totalmente artigianale e, oltre a raffinati oggetti di cartoleria, spazia da oggetti di arredo, come lampade e svuota tasche, a piccole sculture, sempre e rigorosamente in carta riciclata. La ricerca è in continua evoluzione, grazie anche alle molteplici collaborazioni con l'Università Ca’ Foscari di Venezia, anche per la ricerca e la promozione della lavorazione artigianale della carta, che nel territorio vicentino ha origini antichissime e che ha visto il suo massimo sviluppo nel Bassanese grazie all’imprenditoria dei Remondini e agli slanci commerciali favoriti dal Senato della Serenissima nel corso del ‘700. Oggi il nostro territorio è costellato da antiche cartiere, divenute musei o laboratori dove apprendere l’antica arte della lavorazione della carta, e Arbos è erede e innovatore di questo ricchissimo patrimonio.

Marostica

Lineasette

Una “linea” riconoscibile

La “linea” di Lineasette, perdonatemi la ripetizione, è pulita, sinuosa ed elegante, facilmente riconoscibile nel mercato del design ...

La “linea” di Lineasette, perdonatemi la ripetizione, è pulita, sinuosa ed elegante, facilmente riconoscibile nel mercato del design contemporaneo per la pulizia dei dettagli e le forme slanciate. Negli anni hanno collaborato con loro diversi designer, che hanno saputo sposare la loro immagine coordinata riproponendola attraverso le loro forme, e mantenendo immutato l'uso del materiale prescelto dai soci fondatori: il gres. La lavorazione, seppur supportata da matrici in gesso e colaggio, rimane totalmente manuale, fino al tocco finale di una sottile barbottina ad aerografo che rende la superficie porosa al tatto. Ora l'azienda è passata alla seconda generazione e, grazie al rilancio di Emanuele, si è riconfermata nel mercato internazionale, grazie anche alla collaborazione con la giovane designer Laura Pelosio.

Isola Vicentina

Sibania

Sculture vive

Si dice che siamo nati da un soffio divino sull’argilla tenera, e forse da questo aneddoto trae ispirazione la produzione di Sibania, una ...

Si dice che siamo nati da un soffio divino sull’argilla tenera, e forse da questo aneddoto trae ispirazione la produzione di Sibania, una collezione di figure in porcellana dallo sguardo penetrante, le guance color pesca, i capelli intrecciati o sciolti e talvolta mossi dal vento, le mani che, sempre graziose, accennano un tenero movimento, come se stessero per raccontarti qualcosa attraverso il movimento del loro corpo. Le loro sculture sono vive: ti guardano, si muovono nello spazio e sorridono complici tra di loro. La tecnica della resa plastica del pizzo e dei vestiti, realmente indossati, trae ispirazione dall'antica lavorazione di Capodimonte, diffusa nel nostro territorio da oltre un secolo, ma raramente ho visto esemplari di tale naturalità ed eleganza.

Asolo

Eva Design

Semplice e geniale, un oggetto iconico di design

Eva Design nasce da un'idea semplice e geniale, un salvadanaio iconico che richiama, tramite la sua forma, l'oggetto simbolo del desiderio: la mela. ...

Eva Design nasce da un'idea semplice e geniale, un salvadanaio iconico che richiama, tramite la sua forma, l'oggetto simbolo del desiderio: la mela. Dal mito delle tre grazie ad Eva, la mela è un dono divino, simbolo di eleganza e di perfezione, ma anche di amore e di passione. Ed è la passione di Raffaella e William, cresciuti in un territorio ricco di arte e di artigianato, che ha trasformato quest’oggetto di design in un vero e proprio veicolo di promozione territoriale. Nelle loro collezioni si possono trovare mele decorate dai nostri maestri artigiani e da artisti locali, ma anche da giovani ragazzi che hanno deciso di fare di quest'arte il lavoro della loro vita, come ad esempio i ragazzi di CerTA, il progetto di formazione del Liceo Artistico De Fabris, che ha visto una collaborazione proprio con Eva Design, che ha messo a disposizione i propri “biscotti” per far sperimentare la tecnica del decoro contemporaneo alle nuove leve del distretto ceramico di Nove e Bassano del Grappa.

Schio

Nicola Tessari

Un dialogo con il legno, materia viva in divenire

Il lavoro di Nicola nasce dalla sua grande passione e attenzione per la natura, ed è per questo che in tutti i suoi lavori, che siano torniture, ...

Il lavoro di Nicola nasce dalla sua grande passione e attenzione per la natura, ed è per questo che in tutti i suoi lavori, che siano torniture, pezzi di arredo o piccoli utensili, usa esclusivamente legno massello, e non solo: usa solamente legni autoctoni. È una sorta di legame ancestrale con i boschi che circondano il suo laboratorio, situato alle pendici della Pedemontana Vicentina. Tutto il suo lavoro è incentrato sul rispetto per il pezzo di legno che sta lavorando, e il progetto può essere modificato in corso d'opera su suggerimento del materiale che impugna: una venatura, un nodo, una variazione cromatica possono far differire il lavoro della mano rispetto all'idea iniziale, il legno è esso stesso parte della creazione, non è un materiale inerte da lavorare, è vivo, e in quanto tale dialoga con l’artigiano. Gli strumenti utilizzati sono quelli della tradizione, ma il suo design è estremamente contemporaneo e fatto a regola d'arte!

Vicenza

Daniela Vettori e Magal

Lines inspired by uncustomary forms of nature

The workshop of Daniela and Margherita is found in the heart of Vicenza, between the tripartite windows that Andrea Palladio created for the city, ...

The workshop of Daniela and Margherita is found in the heart of Vicenza, between the tripartite windows that Andrea Palladio created for the city, transforming it from its Roman tradition to become a showcase of the Renaissance. And it is precisely in the crib of art and culture that we find these artistic creations in gold and silver, their forms inspired by the uncustomary forms of the precious stones to echo their nature, a unique fascination that expresses its uniqueness in time. The entire production process is conducted in the workshop, from wax modelling to the finishing, their jewellery pieces are seen not only as an ornament but as something symbolising the enormous force that they harbour: wearing these pieces, we enter into profound contact with our inner self.

Nove

Diego Poloniato

Sculpture animated by the breath

To enter into Diego's world is a unique and immersive experience. Wherever our gaze rests, we see the eyes of thousands of zoomorphic and ...

To enter into Diego's world is a unique and immersive experience. Wherever our gaze rests, we see the eyes of thousands of zoomorphic and anthropomorphic whistles observing us. Sometimes it is immediate, and you know you cannot leave without one; other times it is an interminable task to choose the most beautiful cuco to take with us. His creations can be so small as to be held in the palm of the hand, whereas others are gargantuan and only with difficulty can they be taken out of the workshop. The recurrent factor is sound; each of these artefacts can be brought to life with the breath and each has a unique tone due to the different sizes of the sound box. In short, each cuco and archicuco has its own identity which is expressed not only through its form and colour, but also through its voice!

Udine

Legatoria Moderna

Passione ed eccellenza

Entrare in bottega da Eva è sempre un viaggio diverso, sono i libri, la sua passione, a condurti. Può capitare di immergersi in erbari del ‘700 ...

Entrare in bottega da Eva è sempre un viaggio diverso, sono i libri, la sua passione, a condurti. Può capitare di immergersi in erbari del ‘700 come in libri recentissimi, sfogliati e risfogliati fino ad aver bisogno di una rilegatura. Si respira aria di passione, passione in chi consegna i propri tesori, e passione nelle mani di chi se ne prende amorevolmente cura. Eva si distingue per l’impegno assiduo e diligente nel praticare il suo mestiere, un lavoro di grande attenzione, sempre in stretta relazione con il committente. Il suo animo è vivo nella micro bottega come nel macro sistema, ed è per questo che negli anni è diventata capo categoria dell'Artigianato Artistico, il suo desiderio di eccellenza è dilagante e negli anni ha contribuito alla creazione di una fitta rete di relazioni tra gli artigiani del Friuli Venezia Giulia.

Spello

Luca Peppoloni

Forme sempre nuove

Luca sa leggere attraverso la materia, dialoga con essa e con i suoi clienti, attraverso la loro conoscenza e allo scavare condiviso nella loro ...

Luca sa leggere attraverso la materia, dialoga con essa e con i suoi clienti, attraverso la loro conoscenza e allo scavare condiviso nella loro memoria crea opere uniche e personalizzate. La sua sensibilità spazia tra l’amore per la natura e il rispetto della storia, e si esprime grazie alla sua manualità e creatività. L’Officina è giunta alla terza generazione, ognuno dei fabbri ha creato opere uniche secondo i gusti del tempo, rinnovando un’arte antica e trasformandola in un mestiere ancora in voga. Luca continua a “battere il ferro finché è caldo”, forgiando forme sempre nuove e dai complessi effetti cromatici.

Illasi

Atanor

L’archetipo dell’artigiano moderno

Alessandro e Leonardo sono l’archetipo dell’artigiano moderno, coniugano la sapiente conoscenza di tecniche antichissime al gusto contemporaneo, ...

Alessandro e Leonardo sono l’archetipo dell’artigiano moderno, coniugano la sapiente conoscenza di tecniche antichissime al gusto contemporaneo, ma senza dimenticare il fascino dell’eleganza antica. Il lavoro parte dalla scelta delle materie prime, la lavorazione manuale si avvale di pochissimi strumenti, il prodotto è sempre unico e personalizzato.

Castelverde

Vanni Donzelli

Un connubio di forze fisiche e materiche

Da sempre si occupa di scultura, sembra nato con della terra fra le mani, la sua formazione è sperimentale, utilizza diversi materiali e tecniche, ...

Da sempre si occupa di scultura, sembra nato con della terra fra le mani, la sua formazione è sperimentale, utilizza diversi materiali e tecniche, spingendosi poi alla ricerca di terre, i gres, non comuni nella tradizione italiana. Si costruisce i forni, cercando di scoprire la forza che trasforma la materia attraverso la cottura. Si ispira nei materiali all'oriente (smalti, gres e porcellane) e al nitore delle forme nord europee contemporanee, continuando la sua ricerca attraverso cotture spinte anche oltre i 1300°. Le sue sculture nascono da un connubio di forze fisiche e materiche. La superficie viene tornita, tagliata, graffiata, coperta di smalti o lasciata mat, ruvida e opaca. Le geometrie evocano forme antiche ma sono nella loro essenzialità forme pure della contemporaneità. La stessa passione viene applicata alla “semplice” tazzina come al pezzo unico, con una linea di design pulita ed elegante, e che potremmo definire materica per l'importanza e il rispetto dato al materiale di partenza.

Bassano del Grappa

Cristina Busnelli

Tactile emotions and surreal landscapes

Cristina is first and foremost a great artist: it would be reductive to define her tapestries as woven as they are chromatic compositions, musical ...

Cristina is first and foremost a great artist: it would be reductive to define her tapestries as woven as they are chromatic compositions, musical symphonies, and tactile emotions. Touching them with the fingertips, one can feel the different materials that have been used, the interlock of the warp and weft. One can almost perceive the coloured strands like a message in Braille, and then when seen with the eyes, reality is more than expected and we are transported into these surreal landscapes. Cristina is a reserved and gentle soul; she expresses her charisma through her loom and the most unexpected materials that come into her hands. Through her mastery, anything can become art.

Nove

BottegaNove

A revolutionary production

A visit to Botteganove is a veritable journey into a parallel universe in comparison to the numerous ceramic workshops in the territory. Firstly, we ...

A visit to Botteganove is a veritable journey into a parallel universe in comparison to the numerous ceramic workshops in the territory. Firstly, we have the same industriousness and scrupulous manual skill and then we also have a product range entirely new and revolutionary when compared to traditional products. Through the centuries, Nove was renowned for its crockery and evolved its production at the end of the 1800s with monumental neo-Rococo works; their production methods have always been of the highest quality but never in the field of mosaic or panelling. Christian had the intuition and capacity to transform the distinctive spirit of the territory into something more precious and unique; products are characterised by a harmonious chromaticism and precious fine details together create balanced and elegant surfaces with great brilliance.

Nove

Barettoni


The fascination of a prestigious history

Barettoni is one of the oldest Italian manufacturers of ceramicware. It was founded between the XVII and XVIII centuries by the Antonibon noble ...

Barettoni is one of the oldest Italian manufacturers of ceramicware. It was founded between the XVII and XVIII centuries by the Antonibon noble family and was offered special privileges under the Venetian Republic to protect its activities. One cannot but remain impressed by the ancient circular furnaces still seen today in the workshop, a vestige of the long and prestigious history of the company. Since 1907, the Barettoni family — in conjunction with various artists — has created a wide range of products with an important and innovative new line to accompany its timeless and classic products. The current product range, in addition to timeless and prestigious models made from still-used ancient moulds, also offers a vast choice of objects for the table, gift objects and furnishing accessories. Their artefacts are often inspired by nature and the marine environment, with a particular focus on the colour effect and harmony of form and always the result of meticulous handcraftsmanship.

Sandrigo

Anna Viero

Quality to be touched

The craftsmanship of Anna Viero can literally be touched with the hand, firstly for the softness of the pure cashmere, the prized vicuña yarn, and ...

The craftsmanship of Anna Viero can literally be touched with the hand, firstly for the softness of the pure cashmere, the prized vicuña yarn, and silk combined with steel, but also linen and textile paper while cashmere is threaded with gold to create a special sheen and resplendence. Her creations are characterised by their soft lines inspired by classical art and their delicate colour palate. The meticulous preparation of the garments includes a wide and customised range of services, with the possibility of creating bespoke and personalized clothing items.

Vicenza

Laura Balzelli

Wearable sculptures

The most unique and interesting thing about Laura Belzelli is her artistic vocation. Her jewels are like small, wearable sculptures, each being ...

The most unique and interesting thing about Laura Belzelli is her artistic vocation. Her jewels are like small, wearable sculptures, each being unique pieces, specifically designed for the customer. She has a deep, technical knowledge of materials, which she is able to tame and shape according to her personal, formal research. The gold embraces and binds the precious gemstones and the corals, thus creating beautiful blends and dynamic vortices. On the counter, visitors will find sketches and wax models: indeed, as an artist, Laura designs all of her works, then, as an artisan, she makes and refines them.

Vicenza

Busato

Artistic synaesthesia

A visit to Stamperia Busato is a real synaesthetic journey. The prints hanging on the walls and the matrices will catch your eye and make you look ...

A visit to Stamperia Busato is a real synaesthetic journey. The prints hanging on the walls and the matrices will catch your eye and make you look all around; the strong smell of ink will permeate your nostrils.It’s impossible to keep yourself from touching all the objects that surround you: the wooden printing press, the cold lithographic limestone and the walls of the 16th-century palace… And then there are Giancarlo and Valerio, always smiling and friendly, as well as a lot of artists that, for over 70 years, have been printing their artworks here, following the rules and the secrets kept by these great artisans.